Il “bigliettino” di Candiani a Salvini

Sul finire del lungo discorso di Giuseppe Conte Salvini ha chiesto qualcosa al sottosegretario varesino, che si è allontanato dai banchi del governo per tre minuti

Di fronte alle bordate di Giuseppe Conte, Matteo Salvini ha dapprima ostentato indifferenza, poi scosso la testa, infine ha reagito con sguardi stupiti e indignati. Fino al punto di baciare il crocefisso.

Frequenti però erano anche le reazioni facciali alle sue spalle, da parte dei sottosegretari Giulia Bongiorno e Stefano Candiani. Anzi: proprio il senatore varesino a un certo punto è stato chiamato da Salvini e, allontanatosi dai banchi, è rientrato tre minuti dopo per consegnare un bigliettino allo stesso Salvini, che di lì a poco si sarebbe trasferito sui banchi dei senatori del gruppo della Lega, per il suo intervento di risposta.

Cosa c’era nel biglietto di Stefano Candiani a Matteo Salvini? Conte stava ripercorrendo i tempi del conferimento dell’incarico da Mattarella, Candiani è rientrato con il biglietto proprio mentre Conte annunciava le dimissioni.
Più impassibile è stato invece l’atteggiamento di Giancarlo Giorgetti, l’altro sottosegretario varesino, alla Presidenza del Consiglio, che solo in un paio di occasioni si è voltato leggermente parlando al segretario della Lega. Ed è apparso quasi disorientato di fronte alla fermezza di Giuseppe Conte.

Conte sale al Colle, dalle 16 le consultazioni

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 agosto 2019
Leggi i commenti

Video

Il “bigliettino” di Candiani a Salvini 1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore