“No alle superfici commerciali nell’area Whirlpool”

Nell'ultimo consiglio comunale di mercoledì 31 luglio è stato approvato il nuovo PGT. Tra le proposte anche un campeggio. Assente la minoranza

consiglio comunale

È stato aggiornato e approvato il nuovo PGT (Piano di Governo del Territorio) del Comune di Comerio, durante la seduta del consiglio comunale dello scorso 31 luglio.  Un’assemblea attesa, soprattutto per conoscere le sorti della zona Whirpool. 

«Abbiamo inserito quest’area nella lista delle 6 aree di trasformazioni previste dal PGT redatto nel 2010 – spiega il sindaco di Comerio Silvio Aimetti – Nel nuovo PGT è stato definito che questo spazio non sarà destinato assolutamente a superfici commerciali di grandi o medie dimensioni, ma a strutture sanitarie o aziendali».

Queste ultime varianti diventeranno operative tra 60 giorni, a partire dal primo agosto. In questo modo tutti potranno presentare delle proposte concrete da far approvare. 

«Il 30 agosto incontrerò i cittadini di Comerio in assemblea pubblica per confrontarmi e spiegare il nuovo PGT, mentre a settembre voglio organizzare un incontro con tutti i residenti anche per parlare della palestra» specifica Aimetti. 

Tra le altre novità del nuovo piano di Governo del territorio c’è la cancellazione delle aree di compensazione, e l’inserimento del glamping“, un campeggio glamour e comodo. «Un’attività che si sta sviluppando che porterà turisti a Comerio – commenta l’assessore Giffoni – Le aree di trasformazione di Orocco e Muro se non dovessero decollare sarebbero perfette per questo progetto, ma per un breve periodo». 

All’ordine del giorno anche la mozione per mettere una foto all’entrata del comune di Silvia Romano, cooperante italiana di cui non si hanno più notizie dal novembre scorso e la volontà di sensibilizzare la comunità sull’emergenza climatica.

di
Pubblicato il 02 agosto 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore