Pedemontana a Varese e Como diventa più cara per furgoni, camion e bus

Dal 1° agosto sono finiti gli sconti dedicati a queste categorie sulla A59 e A60 ma rimangono per le auto. Sulla A36 invece incentivi prorogati fino a dicembre

pedemontana varie

Per camion, furgoni e bus viaggiare in Pedemontana diventa più caro. Con l’inizio di agosto finiscono gli incentivi dedicati ai frequent users per i mezzi pesanti sulle tangenziali di Varese e Como e così viaggiare sulle tratte varesine e comasche costerà di più.

Autostrada Pedemontana Lombarda (APL) prevedeva infatti uno sconto che poteva arrivare anche al 50% sul pedaggio generato dal 6° giorno di transito -anche non consecutivo- nell’arco dello stesso mese solare ma ora quella scontistica non verrà più applicata ai mezzi pesanti sulle due tangenziali di Varese e Como. Lo sconto del 20% viene invece confermato fino al 31 dicembre 2019 per le auto e per tutte le categorie di veicoli sulla A36.

E naturalmente la decisione di togliere questo incentivo non piace a chi usa quei tratti per lavorare. Confartigianato la bolla come una beffa dal momento che “era stata introdotta nel mese di febbraio 2019 -si legge in una nota- proprio per incentivare l’utilizzo delle tangenziali da parte degli autotrasportatori, alleggerendo così il traffico che grava sulla viabilità ordinaria”. Traffico che ora, probabilmente, tornerà a crescere sulla Sp57.

di
Pubblicato il 01 agosto 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore