Michele Ferri smette di giocare. Futuro da allenatore

Il classe 1981, ex giocatore in Serie A di Palermo, Cagliari, Samp e Atalanta, lascia il calcio giocato e sarà vice di Roberto Gatti alla Caronnese

varese calcio

A 38 anni Michele Ferri ha deciso di appendere gli scarpini al chiodo. Il suo futuro sarà in panchina, iniziando da assistente.

Nativo di Busto Arsizio, cresciuto nelle giovanili del Milan dopo aver tirato i primi calcio all’Ardor, ha vinto per due volte il campionato di Serie B, prima a Palermo nel 2004, poi con l’Atalanta nel 2011. Nel mezzo tantissima Serie A con le maglie – tra le altre – di Cagliari e Sampdoria.

Gli ultimi anni li ha passati nelle squadre di “casa”. Prima alla Pro Patria, poi il Varese e infine, lo scorso anno, al Busto 81, in Eccellenza.

Ora la decisione di lasciare il calcio giocato e iniziare una nuova avventura da allenatore. Ad accogliere la sua ambizione è stata la Caronnese, che lo affiancherà a mister Roberto Gatti in qualità di vice.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 settembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore