“Cittadinanza a Liliana Segre, un gesto responsabile”

Il commento di Michele Graglia alla decisione del consiglio comunale di Varese

liceo artistico candiani busto arsizio shoah liliana segre

Egregio Direttore,

Credo sia giusto oggi esprimere, da varesino, la soddisfazione per la decisione del Consiglio comunale riguardo la cittadinanza onoraria alla Sig.ra Segre. Questo anche a parziale rimedio dell’ inaccettabile atteggiamento tenuto recentemente  dai rappresentanti dell’opposizione in Senato.

In un tempo dove la critica alla politica è tanto diffusa e prescinde da pensiero e azione specifici, ritengo sia importante sottolineare un atteggiamento responsabile, indipendentemente dagli schieramenti e dalle convenienze di tattica politica.

Un primo segno di distacco da quella mentalità purtroppo sempre più prevalente che antepone al proprio pensiero, al proprio credere e sentire l’appartenenza al gruppo, al partito alla associazione di turno.

Senza confronto preideologico sul pensiero difficilmente si costruisce qualcosa di duraturo, si è solo numeri in un gruppo con la speranza, magari, di qualche beneficio anche personale.

E ciò vale non solo per i grandi valori come quelli rappresentati dalla Sig.ra Segre, ma anche per piccole cose di vita cittadina quotidiana.

di
Pubblicato il 05 novembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore