“Da Coinger vogliamo una controproposta nero su bianco”

L'assessore Roberto Vezzani critica le parole dell'amministratore delegato Taricco. "La loro proposta non esiste, non ci hanno dato nulla di concreto"

Coinger

«Una controproposta chiara e completa oggi manca. Propongono ma non definiscono». Roberto Vezzani, assessore ai lavori pubblici di Carnago, a distanza di una settimana (o quasi) è ancora pieno di dubbi sulla proposta avanzata da Coinger.

L’amministratore delegato della società, Fabrizio Taricco, ha detto di aver fatto «una controproposta» ai nove Comuni “dissidenti”, «con l’intenzione di andare incontro anche alle loro esigenze».

Ma è proprio sulla reale consistenza di questa proposta che arrivano le contestazioni dall’amministrazione di Carnago. «La controproposta non esiste, nel senso che non c’è nulla di concreto, nulla che si possa valutare» continua Vezzani. «Due giorni prima ci aveva detto che avrebbe fatto una proposta, poi è uscito annunciando che era già stata fatta. Ma questo non è mai avvenuto».

Le critiche sono – come già emerso – sul piano strettamente finanziario e anche su quello della gestione operativa dei rifiuti. «Prima di dare in mano un bancomat voglio sapere quale sarà la proposta, nero su bianco» sintetizza. E dunque la proposta è ancora quella della «tariffa puntuale non di bacino, come da indirizzo del nostro consiglio comunale».

Quanto alle modalità, l’idea di Carnago è che una raccolta misurata di tutte le frazioni possa essere troppo troppo d’impatto sulla popolazione. Controproposta, l’applicazione della misurazione solo alla frazione più inquinante e meno preziosa, l’indifferenziato: «La vera differenza si fa misurando il sacco viola: da lì si fa imparare al cittadino, da lì si può favorire la differenziazione dei rifiuti delle altre frazioni».

di roberto.morandi@varesenews.it
Pubblicato il 05 novembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore