Il cordoglio di Busto per la scomparsa di Franco Silanos

Le esequie si sono svolte giovedì. Fu assessore all'istruzione nella seconda metà degli anni '70, professore di storia e filosofia, saggista e umanista

franco silanos

Il sindaco Emanuele Antonelli e l’intera Amministrazione comunale sono vicini alla famiglia per la scomparsa di Franco Silanos, assessore alla pubblica istruzione, alla cultura, poi al lavoro, allo sport e al tempo libero in varie compagini di giunta dal 1975 al 1980.

Oggi (giovedì), alle esequie celebrate da Mons. Luigi Negri, arcivescovo di Ferrara, nella chiesa di san Michele, l’Amministrazione è stata rappresentata dagli assessori Gigi Farioli, Osvaldo Attolini e Paola Magugliani.
Una presenza doverosa non solo per l’esperienza politica a servizio della città, ma anche per l’impegno profuso dal professor Silanos per l’educazione di generazioni di giovani, sia come insegnante, sia come preside, sia come fondatore delle scuole della Cooperativa Rezzara, e nell’ambito della sanità pubblica.

Franco Silanos si è laureato in Storia e Filosofia presso l’Università Cattolica di Milano con una tesi sulla scuola in Italia nell’età giolittiana.

Docente di Storia e filosofia nei licei, ha operato presso il Centro Europeo per l’Educazione e l’Ufficio Studi e Programmazione del Provveditorato agli Studi. Ha collaborato con riviste specializzate in questioni della scuola e della didattica. Ha svolto compiti di coordinamento e di progettazione per la didattica liceale. Per conto di enti pubblici e privati ha curato la realizzazione di corsi di alfabetizzazione di livello alto per gli adulti.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 28 Novembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.