Impresa Pro Patria in Coppa Italia, sconfitto il Monza ai supplementari

Termina 3-2 al "Brianteo" per i tigrotti che passano il turno e accedono agli ottavi. Decisiva la rete di Molnar al 5' del secondo extra time

monza pro patria coppa italia

Si regala una serata storica la Pro Patria, che batte 3-2 il superMonza ai supplementari e accede agli ottavi di Coppa Italia di Serie C. Al “Brianteo” i tigrotti vanno due volte in vantaggio nel primo tempo con Pedone prima e Marcone poi, ma vengono rimontati dalle reti monzesi di Marchi e Chiricò. Ai supplementari è decisiva l’inzuccata vincente di Molnar al 5′ del secondo extra time per la vittoria finale.

LA PARTITA – Primo tempo accesissimo e ricco di emozioni. Dopo qualche minuto di studio con il Monza impegnato nel possesso palla, la Pro Patria trova il vantaggio al 31′: sponda di Parker che per Pedone che entra in area e mette in rete con un bel destro che si insacca all’angolino. Il Monza reagisce subito e trova il pareggio due minuti dopo con Marchi che di testa trasforma in gol un cross preciso da sinistra di Franco. I tigrotti però non si scompongono e ritrovano il vantaggio al 38′ con Marcone che si lancia in attacco, scambia con Defendi, e si regala la gioia del gol con un destro a giro all’incrocio. Il Monza però ha talento a palate e al 44′ Chiricò con un’altra magistrale punizione – aveva segnato anche allo “Speroni” in campionato – sigla il 2-2 con il quale si chiude il primo tempo, nonostante un’occasione sprecata da Anastasio nel recupero da pochi passi.

Nella ripresa parte forte il Monza in cerca del vantaggio ma al 3′ Mangano è bravo a opporsi al destro da pochi passi di Palazzi mettendo in angolo. Chiricò prova a inventare qualcosa e al 10′ un suo tiro-cross da destra passa a pochi centimetri dal palo. Javorcic passata l’ora di gioco cambia: dentro Fietta, Brignoli e Kolaj per Bertoni, Pedone e Defendi. I neo entrati portano una buona ventata e Kolaj al 22′ prova un sinistro sul quale Sommariva deve allungarsi in angolo per parare. Il Monza però non si fa spaventare e sfiora il gol al 27′ con un colpo di testa di Rigoni che passa a centimetri dal palo di Mangano. Al 34′ la Pro Patria potrebbe colpire in contropiede: Kolaj con un dribbling si libera del marcatore e lancia Spizzichino sulla destra, il laterale vince un contrasto in area ma sbaglia l’assist per Parker permettendo il recupero di Galli. Nel finale di secondo tempo la difesa bustocca regge il colpo, il Monza non crea grandi occasioni e così, dopo quasi 7′ di recupero, si va ai supplementari.

Nel primo tempo supplementare è la Pro Patria sembra crederci di più e al 9′ è fondamentale l’anticipo di Scaglia su Kolaj in area dopo un’azione caparbia di Parker. Per il Monza il più pericoloso è D’Errico ma al 14′ il tiro da sinistra dell’ex di turno viene deviato dalla difesa biancoblu. Nel secondo dei tempi supplementari il carattere dei tigrotti si palesa al 5′ quando Masetti con una punizione da destra pesca Molnar sul secondo palo, il croato di testa sigla il gol del 3-2 battendo Sommariva. Mangano ci mette del suo nel salvare il vantaggio al 7′ deviando in tuffo un colpo di testa di Gliozzi diretto all’angolino e si ripete anche al 15′ su Chiricò blindando la vittoria biancoblu e il passaggio del turno.

AC MONZA – AURORA PRO PATRIA 1919       2 – 3     (2 – 2)

Marcatori: 30′ p.t. Pedone (PP), 32′ p.t. Marchi (MON), 38′ p.t. Marcone (PP), 44′ p.t. Chiricò; 5′ s.t.s Molnar (PP).

AC MONZA (3-4-1-2): 12 Sommariva; 23 Negro (31′ s.t. 10 D’Errico), 19 Scaglia, 30 Franco; 7 Chiricò, 18 Palazzi (8′ s.t. 24 Rigoni), 4 Galli G. (48′ s.t. 13 Tumino), 3 Anastasio; 17 Mosti; 33 Gliozzi, 27 Marchi (31′ s.t. 28 Di Munno).  A disposizione: 22 Del Frate, 9 Brighenti, 15 Marconi, 21 Armellino, 24 Rigoni, 25 Corti, 32 Lepore, 34 Sacchini, 35 Coulibaly. All. Brocchi.

AURORA PRO PATRIA 1919 (3-5-2): 12 Mangano; 24 Molinari (34′ s.t. 3 Boffelli), 5 Molnar, 2 Marcone; 17 Spizzichino, 6 Palesi, 14 Bertoni (17′ s.t. 16 Fietta), 7 Pedone (17′ s.t. 8 Brignoli), 26 Masetti; 18 Defendi (17′ s.t. 27 Kolaj), 11 Parker. A disposizione: 1 Tornaghi, 15 Galli L., 19 Lombardoni, 25 Ferri. All. Javorcic.

ARBITRO: Francesco Luciani di Roma 1 (Riccardo Vitali della Sezione di Brescia e Massimo Salvalaglio della Sezione di Legnano).

Angoli: 10 – 1.  Recupero: 1′ p.t. – 4′ s.t – 0′ p.t.s. – 1′ s.t.s. Ammoniti: Palesi (PP); Scaglia (MON). Note: Serata fredda e nuvolosa. Terreno di gioco in ottime condizioni. 

di francesco.mazzoleni@varesenews.it
Pubblicato il 06 novembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore