Tutta Gorla Minore pronta per la Gorlonga 2019

Tante le associazioni e i volontari che hanno contribuito all’organizzazione dell'evento di domenica 17 novembre, manifestazione ludico sportiva che si teneva negli anni’70 e da qualche anno è rinata

gorlonga varie

Tanti sguardi e un solo grande obbiettivo: vivere la Gorlonga. La corsa non competitiva che domenica 17 novembre attraverserà Gorla ha davvero unito il paese: le associazioni che hanno contribuito all’organizzazione dell’evento sono tante e l’entusiasmo dei volontari è palpabile.

Con il team dei Gruppi di cammino e del Cai (la sottosezione gorlese, che fa capo a Olgiate Olona) a fare da capofila, tutto è pronto per un’iniziativa che strizza l’occhiolino alle edizioni degli anni ‘70: “«n realtà la Gorlonga era una tradizione del passato, molto amata, ma per decenni non si è tenuta – spiega Sergio Ferioli dei Gruppi di Cammino – Cinque-sei anni fa è rinata la voglia di regalare ai gorlesi una giornata di festa e noi, insieme al Cai, ci siamo impegnati per realizzare tutto ciò: grazie alla collaborazione di Pro loco, Protezione civile, Ranger e Alpini ci stiamo riuscendo. Si parla di circa 90 volontari e gente che verrà da tutta la provincia per partecipare: l’anno scorso siamo arrivati a 1890 iscritti”.

Fra gli obiettivi della manifestazione ludico sportiva, che inizierà alle 8.30 e si snoderà su percorsi da 6, 13 e 20 km, quello di celebrare le bellezze di Gorla: «I primi chilometri, comuni a tutti, passano dai punti principali del nostro paese: dal Parco e Villa Durini, alle chiese di Gorla e Prospiano, al Lazzaretto e si risalgono anche, dalla valle, le scalette del Collegio Rotondi. Chi sceglie i percorsi più lunghi avrà poi modo di entrare nel bosco del Rugareto, vedere il Santuario della Madonna dell’Albero e il maneggio del Motta».

La Gorlonga – Ferioli ci tiene a sottolinearlo – è pensata per tutti: «Si potrà correre o anche solo camminare e chiunque potrà iscriversi: lo scorso anno abbiamo premiato il partecipante più giovane, un bimbo di 6 mesi portato dai genitori, e i più anziani, una coppia 80enne di Saronno che, nonostante il bastone e il passo lento, non hanno voluto mancare”.

Tanto spirito di squadra, dunque, ma anche tanta competizione, in vista dell’assegnazione del premio per il gruppo gorlese con il maggior numero di partecipanti: «Questa è proprio sentita come una sfida – confida Ferioli con un sorriso – negli ultimi anni fino all’ultimo si cerca di avere un’iscrizione in più nel proprio gruppo pur di vincere. Nelle precedenti edizioni abbiamo premiato la squadra sportiva JuGreen, l’anno dopo i ragazzi delle elementari del Pedibus e lo scorso anno l’allevamento Casa Gino, che ha camminato per Gorla insieme agli amici a quattro zampe: anche loro contavano fra gli iscritti. Quest’anno c’è una grande curiosità per sapere chi vincerà: voci danno come favorito il negozio del parrucchiere Fabrizio Bocchi Fabrizio di Prospiano, che ha convinto tutti i clienti a partecipare alla Gorlonga con lui».

di
Pubblicato il 16 novembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore