Debito delle Azalee ricalcolato, il Pd non demorde

I dem consderano insufficiente la pagina di cifre consegnata dalla giunta in consiglio comunale e anticipa nuove richieste

Generico 2018

Sul ricalcolo del debito della squadra delle Azalee il Pd non demorde. Perché il documento di una pagina consegnato dalla giunta in consiglio comunale non ha fugato i dubbi.

«Faremo un accesso agli atti» preannuncia il capogruppo Pd Giovanni Pignataro. Che dice che non c’è voglia di colpire una singola società ma al contrario si vuole garantire parità tra le varie realtà attive in città: «È una questione di giustizia di tutte le società sportive».

«Anche altre società avevano fatto lavori e hanno chiesto lo scomputo, non sempre riconosciuto: le opere si possono scomputate se autorizzate e supportate con pezze giustificative».
Ora, la questione è proprio questa: i dem chiedono di sapere quali siano le opere autorizzate e quali i costi sostenuti, sulla base di documentazione reale. Considerando insufficiente la singola pagina che elenca una serie di voci di spesa in modo generico (nella foto).

Il sindaco Andrea Cassani ha usato toni duri in consiglio, evidentemente adesso dalle parti del Pd non hanno voglia di lasciar correre, tanto più che hanno annunciato una attenzione ancor più stringente su ogni atto dell’amministrazione. Si vedrà.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 dicembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore