Quantcast

Ora Varese ha un largo dedicato al fondatore della BTicino

Il largo noto ai varesini come il capolinea della linea C degli autobus, in fondo a via Monte Generoso è stato intitolato a Luigi Bassani

E' nato largo Luigi Bassani - foto Mario Bianchi (Bizzozero.net)

(Foto Mario Bianchi – Bizzozero.net)
Sabato mattina, 7 dicembre, il largo noto ai varesini come il capolinea della linea C degli autobus, in fondo a via Monte Generoso è stato intitolato a Luigi Bassani, lo storico fondatore della BTicino.

La cerimonia è avvenuta alle 10,30, presente il sindaco Davide Galimberti e i consiglieri comunali Alessandro Pepe Luca Paris, e l’ex consigliere comunale Gianluigi Lazzarini, che ha seguito l’iter del progetto, oltre ai rappresentanti del Circolo aziendale, ad alcuni dirigenti della BTicino, e a rappresentanti della famiglia Bassani, tra cui il figlio Andrea, che ha scoperto la targa insieme al sindaco.

E' nato largo Luigi Bassani - foto Mario Bianchi (Bizzozero.net)
 Il sindaco Davide Galimberti e Andrea Bassani (figlio di Gigino) scoprono la targa

Dopo l’inaugurazione, nel salone polivalente del Circolobizzozero di via Monte Generoso 7, la figura di Luigi Bassani è stata ricordata attraverso la proiezione di alcuni brevi filmati e slides storiche, a cura di Ciro Paraluppi, all’epoca stretto collaboratore di Luigi Bassani, nonchè ispiratore e vera anima di questa iniziativa. 

E' nato largo Luigi Bassani - foto Mario Bianchi (Bizzozero.net)
Un momento della conferenza al Circolobizzozero di Ciro Paraluppi sulla figura di Luigi Bassani

LUIGI BASSANI, UN IMPRENDITORE ILLUMINATO

Luigi Bassani, detto “Gigino”, fondò l’azienda di famiglia assieme al fratello Arnaldo nel 1936. La sede originaria fu a Milano, dove i Bassani producevano prima accessori di abbigliamento e poi minuterie meccaniche di diversa applicazione. A fine guerra la scelta degli interruttori elettrici e il trasferimento nel 1948 a Bizzozero.

Bassani diede lavoro a tremila dipendenti, molti dei quali trasferitisi appositamente a Bizzozero, contribuendo così in maniera determinante a modellare l’odierno rione, ed esportando il proprio marchio in 72 nazioni. Fu sempre molto attento all’istruzione professionale; istituì laboratori nelle carceri e negli istituti psichiatrici, per favorire il reinserimento sociale. Promosse un vasto programma per l’acquisto della casa e numerose iniziative ricreative e assistenziali per i dipendenti.

Generoso filantropo, creò un nuovo padiglione dell’Ospedale di Circolo di Varese. Luigi Bassani contribuì anche alla realizzazione dell’asilo nido di Bizzozero e all’ammodernamento della scuola dell’infanzia ed all’elementare Marconi.

Con la collaborazione di Raffaele Coppola (Bizzozero.net)

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 dicembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore