Un concerto per dare una casa a Faih

La Pro Loco sostiene il cloun Pimpa nel progetto di donare un'abitazione dignitosa ad un bimbo che vive a Gaza. Appuntamento sabato 7 dicembre al teatro Castellani con Christmas Live Concert

concerto ad Azzate

Regalare un vero Natale alla famiglia di Faih. Faih è un bambino di 11 anni che vive a Beethanon, a Gaza, con la sua famiglia in qualcosa di molto simile ad un “container”. La loro è una situazione davvero “disumana”: si tratta di un riparo nel quale vivere è impossibile visto che durante l’estate le temperature sono elevate e in inverno è un gelido riparo.

La Pro Loco di Azzate sostiene il progetto dell’Associazione “Per Far Sorridere il Cielo” ed ha organizzato un concerto allo scopo di raccogliere denaro per aiutare la famiglia di Faith ad avere una casa degna di questo nome. 
Il concerto benefico Christmas Live Concert si terrà sabato 7 dicembre alle ore 21 e avrà per protagonisti il coro JPC – “John Paul II Choir” – della Parrocchia Sant’Alessandro di Albizzate;  si terrà  al Teatro Castellani di Azzate, teatro offerto dalla parrocchia e il ricavato sarà devoluto interamente al progetto di donare una casa alla famiglia di Faih.

L’Associazione “Per Far Sorridere il Cielo” nasce nel marzo del 2015 da un’iniziativa di Marco Rodari – in arte Il Pimpa – (cloun) clown di professione, originario di Leggiuno, che armato di naso rosso da anni porta un sorriso ai bambini nelle zone di guerra come la Striscia di Gaza, Bagdad, Aleppo, Egitto, Giordania.  Con il suo giochi e la sua magia cloun Pimpa, riesce con estrema semplicità a far evadere per qualche istante questi bimbi da quel costante inferno.

L’organizzazione è già stata impegnata negli anni precedenti nell’aiuto di famiglie in difficoltà come quelle di Ibrahim, di Nur, di Hammed, di Rima e quest’anno ha deciso di intervenire anche a favore della famiglia di Faih costruendo per loro una nuova abitazione.

Il gruppo JPC – “John Paul II Choir” – ha nel repertorio tanti generi diversi e riunisce tra coristi, staff e tecnici circa 70 persone (numero che progressivamente negli anni è aumentato molto). Nel tempo si è anche aggiunta una band di quattro elementi, grazie alla quale, oltre a tanti concerti in teatri, chiese e piazze, ha conquistato il secondo posto al concorso di canto corale al teatro Pime di Milano.
La serata al Castellani di Azzate sarà a ingresso gratuito; il costo totale di tutti i lavori per la costruzione della casa di Faith è di 10.300 euro, il contributo di tutti sarà fondamentale per raggiungere l’obiettivo. 

di
Pubblicato il 02 dicembre 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore