Più sicurezza per pedoni e ciclisti, accordo tra Comune, Polizia Locale e commercianti

L'iniziativa prevede una campagna pubblicitaria con l'affissione di manifesti in città e alcuni incontri di sensibilizzazione nelle scuole del territorio sull'utilizzo della bicicletta

Generico 2018

Un progetto che coniuga la mobilità sostenibile e l’educazione stradale, per aumentare la sicurezza, sulle strade e in città, di pedoni e ciclisti: è l’iniziativa presentata nelle sala stampa del Comune di Saronno dall’assessore al Commercio Paolo Strano, dal presidente di Confcommercio Ascom Saronno Andrea Busnelli  e dal comandante della Polizia Locale Giuseppe Sala.

Una collaborazione che include anche l’associazione di ciclisti Fiab Saronno e che si tradurrà in una campagna pubblicitaria tra le strade e i negozi del centro città saronnese per invitare ciclisti e automobilisti ad avere maggiore prudenza e attenzione, e con un’opera di sensibilizzazione sulla mobilità sostenibile proposta nelle scuole del territorio. 

“L’iniziativa è stata fortemente voluta dall’amministrazione e dai commercianti, per garantire una maggiore tutela dei cittadini e per dare una soluzione definitiva ad alcuni problemi riscontrati dai commercianti, come il passaggio di biciclette pericolose in prossimità dell’uscita dai negozi”, ha commentato l’assessore Strano, a cui ha fatto eco il presidente di Ascom: “Ritengo sia molto importante collaborare ad iniziative che possono rendere più vivibile la città per i cittadini”. Infine la chiosa di Sala: “Abbiamo pensato ad una campagna di sensibilizzazione prima di cominciare a comminare sanzioni e multe, che partono da 43 euro per una bicicletta che viaggia sotto ai portici”.

Una campagna quindi soprattutto di prevenzione e che durerà per tutto il 2020: nelle scuole si terranno incontri dedicati alla mobilità sostenibile e all’educazione stradale, incentrando i due temi sull’utilizzo della bicicletta, mentre in città la campagna di concretizza con la disposizione di 60 cartelli pubblicitari, già sistemati sulle strade, che richiamano gli automobilisti ad una maggiore attenzione per chi si sposta sulle due ruote, e con l’affissione di altri manifesti, tra le vie cittadine e rivolti ai ciclisti, che mirano ad un comportamento prudente e corretto dei velocipedi nei confronti dei pedoni, rimarcando il dovere, per chi si muove in bicicletta, di non transitare sui marciapiedi e sotto i portici.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 gennaio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore