Cento allarmi, tutti negativi: nessun caso di coronavirus in Lombardia

L'assessore Gallera rassicura sull'efficienza dei sistemi di controllo

gallarate generico

Due cittadini cinesi con febbre altissima ricoverati ieri all’ospedale di Busto Arsizio. Immediatamente è scattato il protocollo definito dal Ministero della Salute.
Uno dei due era reduce da un viaggio nella terra d’origine.

Un ricovero in isolamento per il tempo sufficiente a escludere il contagio da coronavirus.

Dall’inizio dei contagi, negli ospedali della Lombardia sono state 100 le analisi effettuate per casi sospetti: « Fino ad oggi, gli esami sono risultati tutti negativi – ha commentato l’assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera – Abbiamo attivato insieme alle ATS le verifiche attive per gli studenti rientrati dalla Cina, in stretta collaborazione con gli istituti scolastici e le stesse famiglie.

COME AVVIENE LA SORVEGLIANZA DEGLI STUDENTI
Gli studenti al rientro dalla Cina, che scelgono volontariamente di astenersi dalle lezioni scolastiche per due settimane a scopo precauzionale, comunicano la temperatura e le condizioni di salute dei ragazzi più volte al giorno alle ATS. In caso di necessità, si attiva il percorso di verifica tramite 112.

Gallera ha ribadito l’importanza il confronto con i medici di famiglia oppure, in caso di necessità, la chiamata diretta alla centrale operativa del 112 per l’attivazione di specifici interventi di trasporto protetto verso gli ospedali di riferimento e la contestuale esecuzione del test di accertamento.

«È del tutto inutile lasciarsi sopraffare da inutili allarmismi – conclude l’assessore – poiché il nostro apparato sanitario e’ sempre pronto ad intervenire in maniera tempestiva, proteggendo i singoli cittadini, le famiglie e l’intera comunità».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 febbraio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore