“Pgt è partecipazione”, Somma Lombardo vota la variante al Pgt

La variante del Pgt viene votata in consiglio comunale nonostante i voti a sfavore da parte della minoranza, scettica sui tempi e sulla scelta politica

Somma Lombardo

«Scelta fatta con criteri oggettivi e all’insegna della partecipazione dei cittadini»: queste le dominanti della variante del Pgt di Somma Lombardo che l’assessore alla Pianificazione territoriale, alla viabilità, alle attività economiche e al turismo Francesco Calò ha presentato in consiglio comunale, venerdì 21 febbraio 2020.

Riduzione dei terreni edificabili, aiuti per l’efficientamento: ecco la variante al pgt

 

La variante, come l’assessore ha esemplato nel corso della seduta consiliare, prevede quattro aree tematiche:primo tra tutti l’ambito del consumo di suolo, che ha subito una riduzione «maggiore rispetto al 25% previsto dalla legge regionale». Per quanto riguarda la tangenziale, Calò spiega che hanno inserito «una linea che dia l’idea della nostra idea di tangenziale: il tracciato è stato disegnato per andare dagli enti superiori, regione e Anas, con un’idea e le priorità (allargamento di via Giusti, tema della strada da via Giusti a Vergiate e via Giusti – Arsago Seprio)».

Sull’addensamento commerciale e sul tema dei parcheggi, invece: «La nostra visione di città è diversa dall’attuale Pgt, dove l’insediamento commerciale poteva venire insediato in tutte le aree edificabili; abbiamo cercato di ridefinirla. L’addensamento commerciale pone una questione diversa: identificare in Somma dove può stare la grande distribuzione, la media ed il livello locale». Lo stesso vale per i parcheggi, per cui Calò avrebbe identificato due zone attraverso l’ascolto dei quartieri. «Si tratta di un primo passo per andare a ridefinire il regolamento dei parcheggi temporanei».

Una vera e propria scelta politica, come ha confermato il consigliere Andrea Grossoni (Somma Civica): «La nostra è una scelta politica dell’amministrazione, contestabile o meno; con questa variante vogliamo proporre le nostre scelte politiche».

«È stata una scelta politica quella di riuscire per tempo, modalità e numero di incontri coinvolgere i cittadini e i professionisti che hanno voluto partecipare ai tavoli», ha commentato il sindaco, Stefano Bellaria, «abbiamo adottato criteri oggettivi nel valutare le aree dei cittadini di intervento a tutela di tutti, grazie a cui si è individuata una riduzione superiore al 25% previsto dalla legge: ci consente di poter avere il tempo per sondare e incontrare le opinioni di tutti in clima sereno, proprio perché l’obiettivo previsto dalla legge». E, insistendo sulla partecipazione: «Questo consesso ha la possibilità di dare maggiori strumenti di partecipazione ai cittadini superiore di quanto sia stato fatto in passato».

Riguardo i tempi della convocazione, che sono passati da 45 a 30, ha motivato così la scelta: «Non avremmo mai accettato di votarlo nei 45 giorni prima del voto, così da lasciare in eredità il lavoro alla prossima amministrazione».

LE CRITICHE DELL’OPPOSIZIONE

Non sono certo mancate le critiche dai banchi della minoranza. Secondo il consigliere Corrado Martinelli (“Siamo Somma”) è mancata la partecipazione su dei dati: «Il dibattito deve partire da qualcosa di concreto, cosache non è avvenuta nel corso degli incontri pubblici cui ho partecipato: l’amministrazione non dava delle direttive precise».

I consiglieri Matteo Zantomio (Lega Nord) e Manuela Scidurio (Fratelli d’Italia), invece, si sono dimostrati scettici sulla frettolosità della presentazione della variante – oltre ai dubbi sulla retrocessione delle aree edificabili ad agricole: «La sensazione è quella di un approccio veloce, sebbene vada riconosciuto un grande lavoro puntuale fatto sul Pgt in questi mesi, ma in tante occasioni si ha questa sensazione», ha commentato la consigliera.

Forza Italia boccia la variante del Pgt: “Ridimensionamento assurdo”

IL VOTO

Tutta la minoranza, a fine seduta, ha votato contro perché non condivideva le scelte politiche che hanno spinto questa variante del Pgt. Quindi, 6 voti contrari contro i 10 favorevoli della maggioranza.

di nicole.erbetti@gmail.com
Pubblicato il 22 febbraio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore