Ritiro a domicilio del verde, Agesp si organizza

Il nuovo servizio, che avrà inizio la prossima settimana, dovrà essere attivato via mail. Ecco come fare

I nuovi mezzi di Agesp

AGESP S.p.A. rende noto che, nell’ambito delle diverse iniziative predisposte per fronteggiare l’emergenza da COVID-19 in corso, al fine di agevolare la cittadinanza di Busto Arsizio nello svolgimento di alcune importanti attività e contribuendo, nel contempo, a limitare le necessità di uscita delle persone, sta organizzando uno specifico e straordinario servizio di ritiro a domicilio del verde.

In particolare, in considerazione della chiusura del Centro Multiraccolta e del contestuale periodo di avvio dei lavori di giardinaggio, si ritiene utile mettere a disposizione dell’utenza questo tipo di servizio, gratuito con giro programmato, ed aggiuntivo all’attività di raccolta porta a porta del verde già calendarizzata ad inizio anno, che continuerà con le consuete modalità.

A tal proposito si puntualizza che, per omogeneità di trattamento degli utenti, a coloro i quali stanno usufruendo del servizio di raccolta verde a pagamento, varrà scalato, al momento del rinnovo per l’anno successivo, un numero di passaggi coincidente con i ritiri effettuati nel periodo di validità del nuovo servizio in fase di attivazione.

Il nuovo servizio, che avrà inizio la prossima settimana, prevede l’utilizzo di bidoni areati carrellati da 240 lt, che verranno recapitati direttamente agli utenti dagli operatori di AGESP S.p.A., a seguito di opportuna richiesta inoltrata via e-mail all’indirizzo igiene.ambientale@agesp.it con oggetto “Servizio di ritiro verde in emergenza COVID-19”

Precisando che all’interno della richiesta dovranno essere indicati, inoltre, nome e cognome del richiedente, numero di telefono, indirizzo e-mail e indirizzo dell’abitazione, si precisa che gli utenti saranno ricontattati per essere informati dettagliatamente sull’organizzazione del servizio e sui giorni previsti per la raccolta.

Infine si informa che questa iniziativa, che rimarrà attiva specificatamente in questo particolare periodo di emergenza, potrà soddisfare un numero di richieste limitato, pertanto di consiglia ai cittadini interessati di inoltrare la propria domanda in tempi brevi, e comunque entro la data di giovedì 2 aprile 2020.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 31 marzo 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore