Tigros risponde al grido di aiuto degli allevatori del Luinese, venderà i loro capretti

Tra i tanti settori colpiti dalla crisi del Coronavirus in questi giorni si era levata a gran voce la richiesta di aiuto degli allevatori che avevano già organizzato e predisposto la vendita di capretti per tutto il periodo pasquale

capra nera di verzasca

Tra i tanti settori colpiti dalla crisi del Coronavirus in questi giorni si era levato a gran voce il grido di aiuto degli allevatori delle valli del luinese, che avevano già organizzato e predisposto la vendita di capretti per tutto il periodo pasquale.

Il blocco di molte attività e dello spostamento delle persone determinato dai provvedimenti anticontagio ha però messo in crisi tutta la normale modalità di vendita rischiando di mettere in crisi gli allevatori.

A fare da collettore tra le richieste di intervento è stato il veterinario, nonché consigliere provinciale Marco Magrini, che trovato nella catena di supermercati Tigros una mano tesa per risolvere il problema.

Sarà infatti l’azienda di supermercati ad acquistare i capretti dagli allevatori per la rivendita sul territorio. «È davvero un bell’esempio di sostegno al territorio quello che sta dando Tigros perché interviene in una situazione che per gli allevatori sarebbe diventata davvero molto complicata. Con la nascita di questo legame si aiuta queste persone e, inoltre, ci sarà una nuova offerta di prodotti a chilometro zero e di grande qualità».

Nelle valli del Luinese a centralizzare l’attività degli allevatori è l’agriturismo Pian del Lares dove passano gli animali allevati dai piccoli allevatori dei centri minori. Si tratta delle caprette razza “Nera di Verzasca”, dall’omonima valle.

Tigros ne ritirerà una quarantina già questa settimana, poi altri 600 fino a circa 200 capi da rivendere in alcuni dei suoi punti vendita.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 marzo 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore