Torna il problema delle puzze tra Fagnano Olona e Cassano Magnago

Il sindaco fagnanese Elena Catelli al lavoro con i tecnici e le aziende che potrebbero aver causato i cattivi odori che tornano a farsi sentire tra Bergoro e Bolladello

puzza odore

Odore nauseabondo, simile allo zolfo. Aria irrespirabile che con il caldo di questi giorni è ancora più pesante. La zona interessata dalle puzze è sempre la stessa, quella compresa tra Cassano Magnago, al confine con Bolladello di Cairate, e Fagnano Olona nella zona delle Fornaci.

La zona, già in passato, è stata al centro di problemi di questo tipo e i residenti presentarono una denuncia all Arpa ma a distanza di poco è tornato tutto come prima. Non lontano da questi centri abitati ci sono ditte di candeggio, materie plastiche e una cartiera (osservata speciale da diversi anni). Verso sera l’odore si fa pungente ed è difficile tenere le finestre aperte.

Il sindaco Elena Catelli, avvisata del problema, si sta muovendo sin da questa mattina (lunedì) con i tecnici comunali: «Abbiamo ricevuto diverse segnalazioni e stiamo verificando il problema con i nostri tecnici e nel pomeriggio conto di poter parlare con le aziende indicate».

Avviata anche una petizione sul portale Change.org dove è possibile firmare per chiedere al sindaco un intervento risolutivo. https://www.change.org/p/maria-elena-catelli-aria-pulita-per-fagnano-olona-f0830d58-2676-4258-b4ea-563a5c465baa

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 giugno 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore