Sei nuovi progetti di supporto sociale finanziati dalla Fondazione Comunitaria

Salgono a 31 i progetti finanziati dall'inizio dell'emergenza sanitaria, con una erogazione complessiva di oltre 250.000 euro dal Fondo “Insieme per Varese”.

Generico 2018

La fase acuta dell’emergenza sanitaria è finita, ma sono tanti gli strascichi in termini di bisogni sociali ed educativi pregressi e di nuova insorgenza.
Fondazione Comunitaria del Varesotto continua a lavorare alacremente per sostenere gli Enti del Terzo Settore che si occupano delle persone maggiormente in difficoltà. Sono stati finanziati altri sei progetti, che mirano ad alleviare le difficoltà delle famiglie in situazioni di disagio di varia natura, per un totale di 56.500 euro a favore di enti di Varese; Busto Arsizio, Saronno e Samarate. Il totale dei progetti finanziati ad oggi è 31, con una erogazione complessiva di oltre 250.000 euro dal Fondo “Insieme per Varese”.

Ad esempio la Cooperativa Effatà (Busto Arsizio VA) ha lo scopo di favorire l’inserimento lavorativo di persone svantaggiate. Con il progetto “Nessuno escluso”, finanziato con 8.000 euro, un team formato da un professionista e due addetti all’organizzazione formeranno dieci persone con disabilità psichica fisica e con disagi sociali per l’attività di assemblaggio etichettatura logistica a Busto Arsizio. Una prima fase (che richiede un tempo di apprendimento più lungo per le persone con disabilità psichica) sarà dedicata alla formazione sul rispetto delle norme di sicurezza e relative al distanziamento sociale, la seconda fase verterà sul rilancio delle attività.

Il Cerchio Colorato cooperativa sociale onlus (Saronno VA) – specializzata sulla tematica dell’autismo – nasce per favorire uno sviluppo sano e armonico di tutti i bambini e per sostenere e accompagnare le famiglie e gli insegnanti nel loro ruolo educativo. Con il progetto “Diversamente in rete”, finanziato con 8.000 euro, la cooperativa potrà consolidare il nuovo approccio delineato a seguito dell’emergenza sanitaria Covid 19, che prevede che – in assenza dell’analisi diretta del singolo soggetto all’interno del gruppo classe – sia rafforzata la rete genitore-bambino-insegnante con la “supervisione” dei terapisti, grazie a colloqui periodici tra terapista di riferimento del bambino e genitori, terapista di riferimento del bambino e insegnanti e in modo congiunto tra terapisti, famiglia e scuola.

La Fondazione Zaccheo (Samarate VA) si è costituita nel 1998 con l’obiettivo di realizzare una comunità-alloggio che potesse affrontare il dopo di noi per alcune persone adulte portatrici di disabilità psichiche e/o fisiche. Dal luglio 2005 è stata accreditata come CSS dalla Regione Lombardia e ospita 10 persone con disabilità. Il finanziamento del progetto “Vogliamo qualità” con 3.500 euro permetterà di effettuare necessari interventi di sanificazione ambientale con cadenza quindicinale.

Fondazione Renato Piatti Onlus (Varese VA) progetta, realizza e gestisce strutture sanitarie e socio-sanitarie, diurne e residenziali, in grado di rispondere ai diversi bisogni di cura di persone con disabilità intellettiva e relazionale. Attualmente gestisce 16 centri dislocati tra Varese e Milano. È in corso una graduale riapertura delle strutture (al momento 7 su 16). Con il progetto “Sulle spalle dei giganti”, che ha ottenuto 10.000 euro, saranno attuate misure di prevenzione e protezione per garantire la piena ripartenza dei centri in sicurezza e nel pieno rispetto dei parametri di qualità assistenziale.

Fondazione Felicita Morandi (Varese VA), ha ottenuto 15.000 euro con il progetto “Casa rifugio emergenza covid”. La Fondazione opera in favore delle famiglie in difficoltà realizzando servizi residenziali nonché promuovendo e sostenendo la prevenzione e la formazione sul tema della violenza. Nel periodo dell’emergenza si è attrezzata per continuare a garantire le prestazioni e rispondere all’esigenza di accoglienza in Casa Rifugio di donne sole o con minori vittime di violenza mettendo in atto misure preventive che hanno reso ulteriormente gravoso il lavoro delle educatrici. Le azioni progettuali consistono nel garantire autoisolamento con fornitura di opportuni presidi; costante sostegno all’attività didattica a distanza (DAD); costanti contatti telefonici con le famiglie d’origine anche all’estero; presenza diurna e notturna di educatrici opportunamente formate presenti e contattabili e assistenza sanitaria H24; consegna di forniture alimentari acquistate a mezzo CRI; isolamento fiduciario per il periodo previsto di 14 giorni quando necessario; esecuzione di tamponi per la rilevazione COVID19; gestione di emergenze delle ospiti e dei loro bambini; reperimento immediato di farmaci e ausili.

LaBanda coop. soc. a r.l. onlus (Busto Arsizio VA – Saronno VA) realizza diverse attività: gestione di un nido privato a Busto Arsizio (VA) e un nido comunale a Gorla Minore (VA); conduzione di 5 appartamenti di residenzialità leggera a Castellanza e Solbiate Olona; servizi di assistenza domiciliare ai minori; servizi per combattere la dispersione scolastica. Per rispondere ai bisogni emergenziali di famiglie in condizione di fragilità sociale ed economica e all’emergenza educativa amplificata dalla crisi sanitaria, il progetto “Covid19: emergenza educativa” 12.000 prevede l’attivazione di uno sportello pedagogico (con modalità in presenza e a distanza) per ascoltare e orientare sul piano educativo i genitori; un intervento di rete su misura per le famiglie con il coinvolgimento delle strutture scolastiche e educative; la creazione di una rete di relazioni attraverso la messa in contatto tra genitori con problematiche o bisogni simili al fine di incentivare la spontanea ricerca di risorse e soluzioni; la predisposizione di pacchetti di intervento mirati per famiglie con minori in condizione di forte bisogno di immediata presa in carico con percorsi di psicomotricità e valutazioni specialistiche.
Sono on line sul sito della Fondazione il bando e le linee guida per la presentazione dei progetti http://www.fondazionevaresotto.it/wp-content/uploads/2020/05/linee-guida-insiemexvarese-ed.-30.04.2020-rol.pdf.

Resta aperta la raccolta fondi #insiemexvarese che servirà ad aumentare le risorse disponibili per sostenere altri progetti in favore delle categorie più vulnerabili del nostro territorio.
Ci sono diverse modalità per sostenere la campagna #insiemepervarese:
•Donazione online con PayPal, Carte di credito dal sito ww.fondazionevaresotto.it/insiemexvarese
•Bonifico bancario o bollettino postale, IBAN: IT87 N032 3901 6006 7000 1966 911
•Donazione Online For Funding di Intesa Sanpaolo, senza costi per il donatore o trattenute su quanto donato www.forfunding.intesasanpaolo.com/DonationPlatform-ISP/nav/progetto/insiemexVarese

Per maggiori informazioni:
Web: www.fondazionevaresotto.it/bandi/insiemexvarese-2edizione
E-mail: bandi@fondazionevaresotto.it

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 01 luglio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore