Busto Arsizio, furti a scuola, droga in “disco”: 20 anni e già 8 di carcere da scontare

I carabinieri di Busto Arsizio hanno arrestato un giovane, disoccupato, pluripregiudicato. La lista dei reati commessi sin da quando andava a scuola è davvero lunghissima

carabinieri arresto manette apertura

Alle prime ore della mattinata i carabinieri della stazione di Busto Arsizio hanno arrestato un 20enne di Busto, disoccupato, pluripregiudicato. Il giovane è  stato raggiunto da un ordine di carcerazione emesso dalla procura della Repubblica del tribunale per i minorenni di Milano che ha eseguito un cumulo di pene per un totale di sette anni, nove mesi e diciotto giorni di reclusione. 

I reati di cui il giovane è stato ritenuto colpevole sono il furto, la ricettazione, l’estorsione, le lesioni personali e lo spaccio di sostanze stupefacenti, tutti commessi tra il 2014 ed il 2019 tra Milano e Busto Arsizio.

Studente del Verri, sin da giovanissimo rubava tablet e cellulari della scuola e dei compagni di classe, talvolta chiedendo denaro per la loro restituzione; perquisito più volte, faceva parte di un gruppo di giovani che spacciava sostanza stupefacente nel centro di Busto, ma era anche assuntore ed era stato denunciato per guida sotto effetto di droga.

Proprio l’anno scorso, nel 2019, in una discoteca di Milano è stato arrestato per spaccio, e da questa ultima condanna sono conseguite le esecuzioni delle ulteriori precedenti condanne.  Arrestato, termine formalità di rito, è stato rinchiuso nel carcere di Busto Arsizio.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 luglio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore