Tuffo fatale nel Lago di Lugano per un uomo di 65 anni

La vittima, un tedesco residente nel Mendrisiotto, era scomparso nei pressi di Morcote: il corpo ritrovato a Brusino Arsizio

rega generiche

Un uomo di origini tedesche, ma domiciliato nel Mendrisiotto, è stato ritrovato morto questa mattina – martedì 7 luglio – nelle acque del Lago Ceresio nei pressi di Morcote (in Canton Ticino), dopo una ricerca durata tutta la notte.

Fatale per la vittima, 65 anni, un bagno notturno nel lago: dopo una cena a Caprino, l’uomo si è imbarcato sul proprio scafo per tornare verso Caslano ma, a circa 500 metri dalla riva a largo di Morcote, ha effettuato una sosta e si è tuffato senza più riemergere. L’amico che lo accompagnava ha raggiunto terra e dato l’allarme.

Le ricerche hanno coinvolto la Polizia Cantonale, quella di Lugano e Mendrisio e la Rega con un elicottero. Dell’uomo però non si sono avute altre notizie fino all’alba di oggi quando il suo corpo è stato ritrovato sulla riva di Brusino Arsizio.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 luglio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore