Quantcast

Rescaldina, il comune approva l’agevolazione sulla tassa dei rifiuti

Lo stanziamento per le agevolazioni ammonta a circa 160.000 euro, che verranno redistribuiti sotto forma di “sconto” sul saldo della tassa rifiuti 2020 di dicembre

comune di rescaldina

Il Consiglio Comunale di Rescaldina del 25 settembre ha approvato un aumento delle agevolazioni sulla tassa rifiuti a seguito dell’emergenza Covid-19.

Lo stanziamento per le agevolazioni ammonta a circa 160.000 euro, che verranno redistribuiti sotto forma di “sconto” sul saldo della tassa rifiuti 2020 di dicembre. Le agevolazioni erano state introdotte a fine luglio ed ora, con questa modifica, per le utenze non domestiche che hanno sospeso la propria attività nel periodo emergenziale passano dal 30% al 55% della quota variabile su base annua.

Per le famiglie con ISEE fino a € 8.265.00 e fino a € 20.000 se con quattro figli a carico è stata confermata l’agevolazione del 30% sull’importo annuale totale della TARI. Per poter beneficiare delle agevolazioni i cittadini e le aziende/ditte rescaldinesi che hanno chiuso nel periodo marzo-giugno 2020 devono compilare ed inviare all’ufficio tributi, entro il 10 ottobre 2020, apposita istanza di riduzione tramite i modelli predisposti dall’ufficio.

I moduli compilati potranno essere:
– consegnati a mano all’ufficio Protocollo comunale (aperto dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle
13.30 – il mercoledì anche dalle 16.30 alle 18.15 – il sabato dalle 9.00 alle 11.30) oppure
– inviati all’indirizzo email tributi@comune.rescaldina.mi.it oppure
– inviati all’indirizzo PEC comune.rescaldina@pec.comune.rescaldina.mi.it
I moduli per richiedere le agevolazioni sono disponibili sul sito comunale nella pagina dedicata alla Tassa Rifiuti: http://www.comune.rescaldina.mi.it/amministrazione/servizi/132/

Dichiarazioni del consigliere delegato all’igiene urbana Daniel Schiesaro: “L’Amministrazione comunale in questo momento di particolare difficoltà va incontro alle famiglie e al tessuto economico rescaldinese con scelte e azioni concrete. Ridurre la tassa rifiuti alle famiglie con fragilità e alle aziende/ditte che hanno dovuto chiudere durante il periodo di lockdown parziale o totale è un gesto di vicinanza e un aiuto concreto per la ripartenza della vita sociale ed economica del nostro paese.”

L’assessore al bilancio Francesco Matera commenta invece: “Il risultato raggiunto è il frutto del lavoro di tutti i gruppi consiliari nel quale, in un clima di lavoro sereno, costruttivo e rispettoso, si è riusciti a condividere il risultato finale per raggiungere l’importante obiettivo di rafforzare gli strumenti per alleviare le difficoltà e per sostenere chi è stato maggiormente colpito dall’emergenza sanitaria che, inevitabilmente, sta avendo anche ripercussioni sociali”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 Settembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore