Mastini, la prima vittoria arriva a suon di gol

A Milano, la squadra di Devèze supera 6-4 gli Unterland Cavaliers e lasciano lo zero in classifica. Doppietta di Re, tre assist per Vanetti

mastini varese hockey

Prima vittoria in campionato per i Mastini di coach Claude Devèze che si sbloccano al terzo tentativo e – dopo due gare caratterizzate da poche reti – si scatenano in attacco andando a segno per ben sei volte contro gli Unterland Cavaliers.

All’Agorà di Milano, i gialloneri vincono 6-4, lasciano lo zero in classifica e confermano i passi avanti nonostante una rosa ridotta: oltre alle assenze di Drolet e dello squalificato Piroso, il Varese ha dovuto sopperire anche alle defezioni dei vari A. Bertin, Andreoni, Cordin e Odoni ma ha trovato risposte positive da tutti gli uomini scesi in pista. Avanti 2-0 in avvio, i Mastini hanno dovuto subire la rimonta firmata dallo scatenato Selva ma si sono ripresi la testa del match e la hanno mantenuta – e spesso incrementata – lungo i 60′ di gioco.

Bene anche il gioco in superiorità, che ha portato ben tre marcature (su sei tentativi) mentre a livello offensivo spiccano due dati: la doppietta di Alessandro Re, un difensore, e i tre assist distribuiti da capitan Vanetti, uno dei volti più significativi di questa squadra.

LA PARTITA

I botta e risposta in avvio trovano finalmente uno sbocco quando Re rompe l’equilibrio con un tiro di polso che manda il disco sotto la traversa. Una rete che carica i Mastini: il portiere Giovanelli prima sfodera un miracolo su Schina, poi si arrende sul tiro di Marcello Borghi a suggellare una superiorità ben giocata.

I Cavaliers, vivaci ma imprecisi nella prima frazione, trovano il primo gol a inizio ripresa, con Schina in panca puniti: Selva segna con una deviazione e poi si ripete nel terzo powerplay consecutivo, con una conclusione “sporca” ma efficace, 2-2. Tutto da rifare, ma il Varese non si tira indietro: Giovanelli è ancora super ma non può nulla sulla deviazione di Raimondi dopo bordata di Schina respinta dal goalie ospite. E prima della sirena i Mastini servono il poker: diagonale a mezza altezza di Michael Mazzacane e 4-2 giallonero.

L’Unterland però è duro a morire e se ne accorge Tura, impegnato senza sosta in avvio di terzo periodo: alla fine Selva, sempre lui, trova il varco buono di nuovo con l’uomo in più. Ma il Varese ha fame di vittoria e lo ribadisce nei minuti immediatamente successivi con le due reti che chiudono la contesa: prima segna Privitera, cuore giallonero, poi ancora Re a conclusione di un’azione corale. Nel finale gli ospiti trovano la quarta marcatura, coach Thompson prova anche a togliere il portiere ma è troppo tardi: i Mastini incamerano i tre punti e si muovono, moltiplicando così anche la fiducia in se stessi. Sabato prossimo all’Agorà arriverà il Pergine, e sarebbe bello concedere il bis.

MASTINI VARESE – UNTERLAND CAVALIERS 6 – 4
(2-0; 2-2; 2-2)

RETI: 13’54” Re (V – M. Mazzacane, Privitera), 19’51” M. Borghi (V – Schina, Vanetti); 21’03” Selva (U), 29’17” Selva (U – Galassiti, Graf), 36’41” Raimondi (V – Schina), 39’12” M. Mazzacane (V – Vanetti, Ilic); 49’21” Selva (U – Brighenti), 51’17” Privitera (V – Di Vincenzo, Ilic), 53’57” Re (V – M. Borghi, Vanetti), 58’36” Giovannini (C).

VARESE: Tura (D. Bertin); Schina, Re, Papalillo, E. Mazzacane, Ilic; Gasparini, Vanetti, M. Mazzacane, M. Borghi, P. Borghi, Gherardi, Di Vincenzo, Privitera, Raimondi. All. Devèze.
ARBITRI: Lottaroli e Volcan (Bassani e Grecchi)
NOTE. Penalità: V 16′, U 14′. Superiorità: V 3/5, U 3/6. Spettatori: 150.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 18 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore