Openjobmetis, serve un’impresa: a Masnago arriva la Virtus Bologna

Anticipo del sabato sera (20,30) per i biancorossi: entrambe le squadre arrivano da due KO in campionato. Bulleri: "Voglio una risposta mentale e una squadra aggressiva"

Openjobmetis Varese - Acqua San Bernardo Cantù 80-90

È un impegno della massima difficoltà quello che attende la Openjobmetis di coach Massimo Bulleri, impegnata di nuovo in un turno serale – il secondo consecutivo di sabato, ore 20,30 – contro una delle grandi favorite per la vittoria finale di questo strano campionato di basket, la Virtus Bologna diretta da un altro grande ex playmaker, Sasha Djordjevic.

E la classifica, che vede le due contendenti appaiate, non deve trarre in inganno: le “Vu Nere” sono formazione di grande caratura, dotata di panchina lunga e di una stazza “europea”, tant’è vero che in coppa – la Segafredo disputa l’Eurocup – Teodosic e compagni stanno viaggiando con il vento in poppa e hanno appena battuto anche il temibile Monaco.

Vero però che in Serie A, i bianconeri si sono già inceppati in due occasioni, perdendo le ultime due gare disputate contro Cremona e Reggio Emilia: partite in cui i bolognesi si sono trovati sotto nel punteggio e non sono riusciti a ribaltare una situazione inattesa di difficoltà. Ed è proprio partendo da questa base che Varese può provare ad architettare il colpaccio, magari ricordandosi anche di aver espresso il proprio miglior basket quando è partita senza i favori del pronostico, quindi con Brescia e Fortitudo. Sciogliendosi invece in quei match che parevano più alla portata.

Certo, la Openjobmetis dovrà mettere sul parquet una grande partita, fatta di coraggio, aggressività, precisione e sacrificio. Qualità che serviranno tutte contro un’avversaria che ha stazza, esperienza e tanta tecnica, basti pensare a un reparto guardie nel quale un mito del basket europeo – Milos Teodosic (affascinante il duello a distanza con un’altra leggenda come Luis Scola) – subentra in corsa dopo uno sprint iniziale di solito affidato a Markovic e Adams, con l’italiano Pajola pronto ad agire come agente speciale in difesa. E siamo solo nei ruoli uno e due. Sotto i tabelloni, dove Varese sta sfogliando la margherita per capire cosa fare con un Andersson fino a qui insufficiente (al di là della balorda polemica con Bulleri innescata dalla madre del giocatore), Djordjevic può alternare Ricci e Gamble, oppure Hunter, Tessitori e Alibegovic, con Abass e Weems a fare da raccordo tra esterni e lunghi.

Fatto il doveroso elenco però, ci sembra doveroso fare un’altra sottolineatura: la Vanoli, di un allenatore giovane come Galbiati, ha “fatto lo scalpo” tanto a Varese quanto alla Virtus scendendo in campo con “sette giocatori e mezzo”. Insomma, avere un reggimento di giocatori buoni aiuta, ma non sempre è garanzia di successo. Bulleri se lo segni, visto tra l’altro che mancherà nuovamente Niccolò De Vico tra le fila biancorosse.

“Canestri di storia” su Instagram: Varese – Virtus Bologna

COACH TO COACH

Massimo BULLERI (Openjobmetis Varese) – «Mi aspetto una risposta mentale ed emotiva, un approccio giusto alla partita. Poi vedremo alla fine cosa accadrà, la Virtus è una super-squadra, però di sicuro abbiamo lavorato su un certo tipo di atteggiamento.
Per quanto riguarda il quintetto base, le scelte di gioco sono fatte secondo ragionamenti che giorno per giorno affrontiamo con lo staff tecnico: in questo momento stiamo preparando diverse cose, vedremo poi quali useremo in partita. Intanto voglio una partita ricca di aggressività, questo è l’aspetto su cui abbiamo lavorato e questo è il filone da cui partire».

LA DOMANDA DI VN – A Cremona abbiamo visto Scola da 4. Pensa di riproporre questa soluzione anche con la Virtus?
«Scola fondamentalmente dove lo metti sa fare bene. Al momento comunque tutte le opzioni sono valide, sceglieremo poi quelle che ci serviranno di più in corso d’opera».

Aleksandr DJORDJEVIC (Virtus Segafredo Bologna) – «Varese è un avversario tosto, rognoso ed orgoglioso; una società gloriosa con ambizioni e i due innesti, Douglas e soprattutto Scola, hanno fatto molto rumore in estate. In casa ha mostrato il suo lato migliore, con tanti buoni tiratori, tanta esperienza e che può contare sui leader italiani Ferrero e Ruzzier; soprattutto Ruzzier sta facendo vedere ottime cose negli ultimi anni (speriamo le faccia vedere anche quest’anno, aggiungiamo da redazione…). Un avversario da rispettare, quindi dovremo avere un approccio molto serio alla gara e dare il 100% in tutti gli aspetti della partita, cercando di portare a casa la vittoria. Questa partita di campionato arriva in un momento importante: partendo dalle cose buone fatte nell’ultima gara, affrontiamo questa trasferta cercando di migliorare il nostro gioco anche in Serie A. Infine, voglio rivolgere anche un pensiero speciale al mio collega coach Bulleri, verso il quale nutro grande stima personale e professionale».

DIRETTAVN

La partita di Masnago sarà raccontata istante per istante dal consueto liveblog sportivo di VareseNews, già disponibile dal venerdì con notizie, statistiche, curiosità e con il sondaggio-pronostico pre-partita. I lettori possono intervenire scrivendo nello spazio commenti o usando l’hashtag #direttavn su Twitter o Instagram; per accedere al live, CLICCATE QUI.

OPENJOBMETIS VARESE – V. SEGAFREDO BOLOGNA

VARESE: 3 Morse, 4 Scola, 5 De Nicolao, 7 Jakovics, 10 Ruzzier, 11 Andersson, 12 Strautins, 21 Ferrero, 23 Douglas, 99 Virginio. All. Bulleri.
V. BOLOGNA: 0 Tessitori, 3 Abass, 6 Pajola, 7 Alibegovic, 9 Markovic, 11 Ricci, 14 Adams, 32 Hunter, 34 Weems, 35 Nikolic, 44 Teodosic, 45 Gamble. All. Djordjevic.
ARBITRI: Attard, Quarta, Boninsegna.

CLASSIFICA (dopo 4 giornate): Milano 8; Venezia, Sassari, Brindisi 6; Cremona, Reggio Em., Trieste, Cantù, VARESE, Brescia, V. Bologna 4; Treviso, Roma, F. Bologna, Trento, Pesaro 2.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 23 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore