Buzzi sulla revoca a Grì: “Chiariremo la scelta in consiglio”

Il sindaco conferma in una nota il cambio nella giunta sestese e commenta le parole di Pintori: “Rammaricato per la reazione, ha deciso di intraprendere una sua strada"

Giovanni Buzzi

Con una nota il sindaco di Sesto Calende Giovanni Buzzi conferma ufficialmente la notizia di ieri, mercoledì 4 novembre, riguardo la revoca dell’assessore Nicolò Grì, gesto che sancisce un divorzio interno tra la giunta di centrodestra e gruppo sestese di “Lombardia Ideale”, di Grì cui è esponente insieme a Simone Pintori.

«Un importante componente della coalizione di maggioranza (il capogruppo Colombo, stando alle parole di Simone Pintori, ndr) ha chiesto una diversa impostazione su alcune materie amministrative – scrive Buzzi -, contestualmente ha indicato e suggerito il nominativo per operare tale percorso. Come sindaco ho ritenuto idoneo avallare questa proposta, da qualche tempo alla mia attenzione».

Come spiegato dal sindaco, le motivazioni della sostituzione saranno esposte alla cittadinanza nel prossimo consiglio comunale, quando il consigliere Claudia d’Onofrio prenderà il posto di Grì.

«A titolo personale – conclude Buzzi, riferendosi alle dichiarazioni rilasciate ieri da Pintori e Grì -, sono rammaricato per la reazione di un nostro consigliere del gruppo che ha dedico di intraprendere una sua strada a seguito di questa vicenda. Ringrazio l’assessore uscente e auguro buon lavoro al nuovo: in questo momento difficile abbiamo bisogno del forte contributo attivo di tutti».

Riportiamo la posizione di Pintori e Lombardia Ideale:

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 05 Novembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.