Pioggia di multe al photored di Sant’Anna. Il Pd: “Stop a sanzioni per chi supera la linea d’arresto”

Monta la polemica per le multe al photored di via per Cassano. Il Pd presenta una mozione per fermare le sanzioni a chi supera la linea di arresto: "Incrocio con peculiarità"

incrocio via per cassano busto arsizio

Nel mese di settembre 2020 sono stati installati sul territorio di Busto Arsizio alcuni impianti semaforici con sistema photored, utilizzati per rilevare e successivamente sanzionare gli automobilisti che “passano con il semaforo rosso”. Gli impianti sono stati inseriti in corrispondenza degli incroci: tra corso Sempione e via Tasso, in direzione Castellanza, tra via per Cassano e via Piermarini a Sant’Anna, in entrambe le direzioni, e  tra viale Stelvio e via Minghetti, in direzione centro.

Le telecamere permettono anche la rilevazione e la sanzione, oltre che del passaggio con il semaforo rosso, del mero superamento della linea dello stop, senza passare con il rosso; questo particolare ha scatenato molte polemiche tra centinaia di automobilisti che nel giro di pochi giorni si sono ritrovati la multa nella propria cassetta della posta proprio per questo secondo tipo di infrazione. È emersa una ingentissima quantità di sanzioni elevate per superamento della linea di stop in relazione al semaforo tra via per Cassano e via Piermarini a Sant’Anna, ed esattamente 654 utenti.

Questo tipo di rilevazione costituisce una novità sul territorio cittadino, motivo per cui a fine ottobre attraverso la stampa la polizia locale ha ricordato ai cittadini che sarebbero state elevate infrazioni  anche solo per il superamento della linea di stop.

Dai consiglieri comunale del Pd e, in particolare, dalla consigliera comunale Valentina Verga arriva una mozione che mira a risolvere L’art. 41 del Codice della Strada, al comma 11, stabilisce che “durante il periodo di accensione della luce rossa, i veicoli non devono superare la striscia di arresto; in mancanza di tale striscia i veicoli non devono impegnare l’area di intersezione, né l’attraversamento pedonale, né oltrepassare il segnale, in modo da poterne osservare le indicazioni”.
Dalla lettura della norma si evince chiaramente la ratio alla base della previsione normativa, ovvero quella di accertarsi che gli autoveicoli 1) non impegnino la linea di intersezione dell’incrocio, 2) non occupino l’attraversamento pedonale e 3) non sostino oltre l’impianto semaforico così da rischiare di non vedere la luce dell’impianto;

L’impianto semaforico tra via per Cassano e via Piermarini presenta certamente delle caratteristiche peculiari: la linea di sosta su via per Cassano, in entrambe le direzioni, è molto arretrata rispetto al semaforo, circa 6/7 metri antecedente, in entrambe le direzioni. Anche le strisce pedonali disegnate peraltro solo la scorsa settimana sono state posizionate esattamente all’altezza dell’impianto semaforico e quindi circa 6 metri dopo la linea di sosta su via per Cassano.

Non è presente una corsia di svolta verso via Piermarini così determinando gravi disagi per gli automobilisti che svoltano, soprattutto ora che la via XI settembre è chiusa al traffico per la presenza del punto rilevazione tamponi Covid-19;
oltre le linea di arresto e prima delle strisce pedonali sono presenti alcuni cancelli di accesso ad abitazioni private, che evidentemente costringono gli abitanti ad effettuare manovre per accedere alle proprie abitazioni risultando in posizione di infrazione.

Per tutti questi motivi il Pd chiede al consiglio comunale di attivarsi perchè l’assessorato alla Sicurezza sospenda l’operatività del sistema di rilevamento del superamento della linea di arresto per tutto il periodo in cui la via XI settembre resterà chiusa al normale traffico veicolare, situazione che congestiona la svolta all’incrocio di via Cassano e via Piermarini; ad attivare un pronto confronto con i cittadini del quartiere Sant’Anna in merito all’impianto semaforico e alle criticità evidenziatisi e  a valutare la possibilità di eliminare il rilevamento del superamento della linea d’arresto sull’incrocio tra via Cassano e via Piermarini stante le evidenti peculiarità dell’incrocio, lasciando la sola rilevazione dell’attraversamento dell’incrocio con semaforo rosso.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 Novembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Crimoto70

    Buongiorno è uno scandalo ho preso due multe in andata e ritorno con il mio motociclo per evitare la coda, per fare cassetto si sono inventati anche questo non c’è limite al peggio !!!

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.