Addio a Franco Lanzi, “uomo macchina“ dell’amministrazione e memoria di Brezzo di Bedero

Per i quasi trent’anni del suo incarico in Comune, e anche oltre, un punto di riferimento per tutti i lavori sul territorio. Il ricordo dell'ex sindaco Daniele Boldrini

Generica 2020

Da pochi giorni Franco Lanzi non è più con noi.

Da tempo non lo si vedeva per le vie del paese a causa delle sui condizioni di salute, ma tante opere, tanti lavori eseguiti negli anni sul territorio comunale ci ricordano il suo impegno, la sua dedizione, la sua presenza nella vita amministrativa di Brezzo di Bedero.

Per circa trent’anni, fino al 2001, Franco Lanzi è stato Assessore comunale, con incarico alle politiche del territorio. La sua esperienza lavorativa presso la Provincia di Varese l’ha trasferita in toto nel suo incarico comunale, alimentata dalla passione, dall’impegno, dalla caparbietà,
che lo hanno portato ad essere l’artefice di tutte le attività connesse ai lavori pubblici e alla manutenzione del territorio.

Franco è stato un Amministratore “vecchia maniera”, un vero protagonista della vita del paese, come avveniva prima della riorganizzazione degli Enti locali della seconda metà degli anni novanta, la famosa “riforma Bassanini”, che ha determinato la separazione tra funzione di indirizzo politico e attività di gestione amministrativa, ispirata ai principi costituzionali di buon andamento e di imparzialità dell’amministrazione.

Per gli Amministratori “vecchia maniera”, meno soggetti ai rigorosi vincoli burocratici attuali, capitava di definire accordi nell’interesse del Comune con una stretta di mano. Una semplice stretta di mano che assumeva il valore vincolante dell’impegno morale.

L’Assessore Lanzi è stato, per i quasi trent’anni del suo incarico in Comune, un punto di riferimento per tutti i lavori sul territorio. E anche per molti anni successivi ha rappresentato la memoria storica per ogni intervento di manutenzione: ricordava con precisione l’esatto posizionamento di ogni chiusino, la profondità degli allacciamenti delle condotte idriche, lo spessore dell’asfalto. Le prime mappature dei servizi sotteranei del Comune sono state realizzate grazie ai suoi imprescindibili e preziosi ricordi e suggerimenti.

Con Lui se ne va una parte della storia amministrativa di Brezzo di Bedero e a Lui indirizziamo il doveroso senso di gratitudine della nostra comunità, per tutto il tempo che ha dedicato al Comune, per tutto ciò che ha fatto e per tutto ciò che ci ha lasciato.

Daniele Boldrini

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 22 Dicembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.