Con Eolo Missione Comune le scuole di Besano saranno più connesse e digitali

Il piccolo comune della Valceresio si è piazzato al nono posto nel concorso promosso da Eolo, ma si può continuare a votare fino ad aprile

Generica 2020

Anche il Comune di Besano sta partecipando al progetto Eolo Missione Comune, con cui la società fondata da Luca Spada mette a disposizione 1 milione di euro all’anno per tre anni per la digitalizzazione nei comuni italiani con meno di 5000 abitanti.

Il piccolo comune della Valceresio è arrivato nono nella classifica mensile che si è chiusa alla fine di ottobre, aggiudicandosi premi per un valore di circa 8.000 euro.

I cittadini e sostenitori potranno però supportare il Comune fino ad aprile per ottenere fino a 14 mila euro in premi tech utili per la digitalizzazione del sistema scolastico.

«Mai come oggi la digitalizzazione del sistema scolastico assume un ruolo di primaria importanza per la crescita e lo sviluppo di tutto il Paese – spiega la società società di telecomunicazioni italiana e Internet Service Provider con sede a Busto Arsizio – Potersi innovare è per tutti i Comuni italiani, anche i più piccoli, un’esigenza chiave per poter ripartire a pieno regime e meglio di prima. Per questo motivo Eolo, principale operatore in Italia nel fixed wireless ultra broadband per i segmenti business e residenziale, ha lanciato la destinazione di un milione di euro in premi tech al sistema scolastico dei piccoli comuni, attraverso il progetto Eolo Missione Comune».

Fra i comuni già in gara per l’assegnazione dei premi dal mese di ottobre Besano grazie ai voti raccolti ha raggiunto la top ten del progetto. Per i prossimi quattro mesi, i cittadini e sostenitori potranno aiutare Besano ad aggiudicarsi il contributo massimo di 14.000 euro in premi tecnologici, adatti a supportare la digitalizzazione del sistema scolastico e la trasformazione in una piccola smart city: basterà seguire le indicazioni presenti sul sito della piattaforma per supportare il comune scelto attraverso alcune “Missioni social”.

«E’ già un bel risultato – commenta il sindaco di Besano Leslie Mulas – ma rilanceremo ulteriormente la campagna con l’invito a tutti i cittadini besanesi e non solo a sostenerci con un voto, in modo da poter raggiungere premi ancora più significativi in questa interessante iniziativa di Eolo a favore dei piccoli comuni».

«L’istruzione delle giovani menti è fondamentale per il futuro del Paese – dice Luca Spada, presidente e fondatore di Eolo – per questo noi di Eolo vogliamo contribuire attraverso il progetto Missione Comune alla digitalizzazione del sistema scolastico dei piccoli comuni, affiancandoci a loro nel difficile anno già incominciato. Vogliamo essere parte attiva del cambiamento nel mondo della scuola e crediamo l’aperto confronto con i più giovani sulle necessità della scuola del futuro e mettere a loro disposizione gli strumenti tecnologici per costruirla possa essere la strada giusta»

Il progetto, arrivato al secondo anno, conferma l’impegno di Eolo verso i comuni in cui opera, con un forte focus sulle necessità della scuola: le soluzioni tecnologiche ideate per la digitalizzazione della scuola, come i tablet e i percorsi di formazione individuali o di gruppo per avvicinare i più giovani ai temi della tecnologia, sostenibilità e problematiche ambientali.

Oltre alla scuola, il catalogo dei premi di Eolo Missione Comune comprende connettività omaggio per due anni, access point per connettere le aree del paese e soluzioni per la sicurezza o la municipalità. Tutti strumenti pensati per portare anche le realtà più piccole ad innovarsi.

Mariangela Gerletti
mariangela.gerletti@varesenews.it

Giorno dopo giorno con VareseNews ho il privilegio di raccontare insieme ai miei colleghi un territorio che offre bellezza, ingegno e umanità. Insieme a te lo faremo sempre meglio.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 17 Dicembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.