Da Buguggiate un concorso per giovani talenti musicali

Organizzato dall'Alveare Onlus è aperto a partecipanti in età compresa tra i 16 e i 24 anni. Candidature entro il 29 gennaio. Ecco come partecipare

Sduet porticciolo di capolago

Ascoltano la musica in ogni luogo della casa: smartphone e cuffie, chiusi nel loro mondo paralizzato dalla pandemia. Chi studia uno strumento musicale, invece, lo ha come compagno: si prova tra le mura di casa, si partecipa ai concerti su zoom.  Si fatica a tornare alla “vita di prima” anche se niente, lo sappiamo, sarà più come prima.

A Buguggiate l’associazione L’Alveare Onlus ha realizzato un progetto per rimettere in circolo la cultura. Il primo appuntamento è stato un concerto a Natale, trasmesso su youtube, e ora rilancia con un concorso per giovani talenti musicali che culminerà con un concerto, che non sarà realizzato in presenza, e che si terrà il 6 febbraio al cinema teatro Castellani di Azzate.

Il concorso “Giovani Talenti Musicali”  è organizzato con la collaborazione dell’associazione culturale Music Secrets di Gavirate
«E’ aperto a partecipanti in età compresa tra i 14 e i 24 anni, e verrà promosso con una campagna pubblicitaria via web, volta a coinvolgere scuole e licei musicali del territorio, per sensibilizzare i ragazzi a mettersi in gioco dando voce alla loro passione – ha spiegato Ilaria Mai, presidentessa dell’Associazione l’Alveare- . Tra i 12 partecipanti selezionati da una giuria di tre esperti verranno scelti tre finalisti, tra cui il vincitore, che verrà premiato con la registrazione in studio di un videoclip del proprio brano. Una registrazione audio sarà riservata al terzo classificato, mentre al secondo verrà consegnato un buono acquisto da 150,00 euro da spendere per l’acquisto di strumenti musicali». (nell’immagine Simone Aguzzi e Tommaso Losito di “SdueT”)

Il regolamento è disponibile sul sito www.alvearebuguggiate.it. Le candidature andranno presentate entro il 29 gennaio con il materiale richiesto per le pre selezioni.

«Data l’evoluzione della pandemia, sicuramente questo concerto non avverrà in presenza – dice ancora Ilaria Mai.- : verrà realizzato solo quanto sarà consentito dal DPCM in vigore e con tutta la prassi di sanificazione richiesta per la tipologia di evento. Tuttavia ciò che é importante per l’associazione, perseverando nell’organizzazione di questo evento on line, è il messaggio di resilienza che si vuole rivolgere ai giovani: anche in un momento in cui i rapporti sociali, gli stimoli per uno studio attraverso una didattica a distanza, come i momenti di svago, si sono ridotti a tal punto e da così tanto tempo, da essere al limite della sopportazione, non si devono arrendere, non devono smettere di credere nelle loro capacità ed inseguire i loro sogni, continuando a guardare al futuro con fiducia nella consapevolezza della nostra massima attenzione, come genitori, alla loro crescita e realizzazione».

L’intero progetto culturale, che si concluderà con la visita guidata di tre oratori della Valbossa, ha avuto il cofinanziamento di Fondazione comunitaria del Varesotto e i patrocini di Provincia di Varese e Camera di Commercio  di Varese.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 11 Gennaio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.