Gol, errori ed emozioni: la Castellanzese batte il Varese all’ultimo respiro

I neroverdi vincono 3-2 grazie a un rigore di Mecca all'ultimo minuto del recupero. Non bastano ai biancorossi le reti di Capelli e Minaj

castellanzese varese

Sono le lacrime di Otelè, in ginocchio in mezzo al campo al termine della gara, a spiegare più di tante parole la sconfitta del Varese a Castellanza. Una partita gradevole, ricca di occasioni – e di errori – ma decisa all’ultimo secondo da un rigore realizzato da Mecca per il 3-2 che dà tre punti pesantissimi ai neroverdi e lascia invece i biancorossi sul fondo della classifica, da soli. Il Varese ha giocato una gara spigliata, con carattere, ma si ritrova alla fine, ancora una volta, con le mani vuote. Dopo un primo tempo ben giocato dai ragazzi di mister Rossi, nel primo e unico minuto di recupero del primo tempo un tiro deviato di Colombo si trasforma in assist per Chessa, che sigla il vantaggio. Ad inizio ripresa il Varese ribalta la situazione con Capelli, in gol al 1′, e Minaj al 25′. Sono però i biancorossi a farsi male da soli: al 34′ Lassi esce a vuoto permettendo a Fusi di siglare il 2-2 mentre nell’ultimo minuto di recupero è Otelè a commettere fallo in area, concedendo il rigore che Mecca realizza per il 3-2 finale. Rimane una grande amarezza in casa biancorossa per un risultato che questa volta sembrava davvero poter essere alla portata e che invece è scivolato via in maniera beffarda.

Galleria fotografica

Serie D: Castellanzese - Varese 4 di 45

FISCHIO D’INIZIO – Al “Provasi” va in scena lo scontro provinciale tra Castellanzese e Varese. I neroverdi arrivano dalla vittoria di Borgosesia, biancorossi che invece devono rimediare al ko interno contro l’Arconatese. Mister Ezio Rossi schiera un 4-2-3-1 con Capelli da trequartista tattico, Balla vince il ballottaggio in attacco con Lillo, non al meglio, mentre le ali sono Otelè e Minaj. Un problema muscolare nel riscaldamento toglie Scampini dalla contesa all’ultimo, con Guitto che ritrova la maglia da titolare. Per Achille Mazzoleni il modulo è 3-5-2 con Chessa mezzala di fantasia, Colombo e Bigotto in attacco. Parte dalla panchina l’ex Federico Zazzi.

IL PRIMO TEMPO – Parte bene il Varese, che spinge dai primi minuti e al 3′ costruisce il primo pericolo: Balla mette in mezzo dalla destra, Capelli raccoglie e calcia trovando la parata di Indelicato. I padroni di casa reagiscono e si fanno vedere poco dopo con Chessa che si accentra e calcia di destro, palla fuori di poco. I biancorossi tengono il possesso palla senza però riuscire a trovare varchi nell’attenta difesa casalinga. Passano i minuti, il Varese fa tanto ma non trova l’affondo giusto; sul finale di tempo i prova al 41′ Minaj mandando di poco alto, Guitto lo imita calciando centralmente e nel primo  e unico minuto di recupero arriva la beffa: Colombo raccoglie un lancio lungo, prova il destro da posizione defilata trovando la deviazione di Negri che trasforma la traiettoria in un assist perfetto per Chessa che da due passi mette in rete.

LA RIPRESA – Polo per Negri all’intervallo. La gara riparte e al 1′ Capelli pareggia con una zampata sottoporta. Il Varese potrebbe ribaltarla subito ma Otelè colpisce il palo con un tiro potentissimo. Dopo qualche minuto si rifà viva la Castellanzese: al 10′ punizione di Chessa dal lato corto dell’area di rigore che Lassi respinge con i pugni. Il Varese sembra averne di più e al 25′ passa in vantaggio: punizione di Balla che colpisce la traversa, Minaj è il più lesto sulla ribattuta e di testa firma il 2-1. Mazzoleni cambia: al 30′ dentra Zazzi e passaggio al 4-3-3. Sembra non subire la pressione il Varese che al 31′  con Minaj impegna Indelicato con un bel tiro a giro, mentre al 33′ Mapelli calcia male su punizione di Guitto. La Castellanzese aspetta, si chiude e nel finale alza i ritmi: i padroni di casa spingono di più costringendo il Varese a stringere i denti in difesa. L’episodio che cambia tutto arriva al 50′: ultimo assalto per la Castellanzese, Fusi entra in area e Otelè lo sgambetta. Rigore che Mecca realizza spiazzando Lassi e mettendo tre punti pesantissimi nelle tasche neroverdi. Termina così, con la festa della Castellanzese e un grosso groppo amaro da mandar giù per Ezio Rossi e i suoi ragazzi.

CASTELLANZESE – CITTA’ DI VARESE 3-2 (1-0)

Marcatori: pt: 46’ Chessa; st: 1′ Capelli, 25’ Minaj, 33’ Corti, 50’ rig. Mecca

Castellanzese (3-5-2): Indelicato; Negri M. (st 30’ Zazzi), Alushaj, Concina (st 43’ Giugno); Perego G., Mecca, Perego A.,  Chessa (st 38’ Marcone), Ghilardi; Colombo (st 19’ Corti), Bigotto (st 19’ Fusi). A disposizione: Cirenei, Molinari, Manfrè, Sestito. All: Mazzoleni.

Città di Varese (4-2-3-1): Lassi: Negri A. (st 1’ Polo), Mapelli, Parpinel, Petito (st 38’ Nicastri); Gazo, Guitto (st 38′ Romeo); Otele, Capelli (st 48’ Beak), Minaj; Balla (st 38’ Lillo). A disposizione: Cotardo, Guitto, Snidarcig, Aprile, Ritondale. All: Rossi.

Arbitro: Ramondino (Carbone – Mititelu)

Ammoniti: Gazo, Capelli, Perego G., Mapelli; Angoli: 2-1; Recuperi: pt 1’; st 4’

Francesco Mazzoleni
francesco.mazzoleni@varesenews.it
Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 10 Gennaio 2021
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Serie D: Castellanzese - Varese 4 di 45

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.