Il podcast del 20 gennaio

L'annullamento dell'ergastolo per Giuseppe Piccolomo accusato di aver ucciso la moglie, il lascito milionario all'Sos di Malnate e il reportage a Monteviasco tra le notizie scelte per voi dalla redazione di Varesenews

podcast varesenews

Benvenuti nel podcast quotidiano di Varesenews queste sono  le principali notizie di mercoledì 20 gennaio

Giuseppe Piccolomo: annullato in appello l’ergastolo per la morte della moglie

La corte d’Assise d’appello di Milano ha annullato l’ergastolo per Giuseppe Piccolomo, condannato in primo grado a Varese per l’omicidio volontario della moglie Marisa Maldera avvenuto nel 2003. Omicidio fu, ma colposo, frutto cioè di un incidente stradale per il quale a Piccolomo venne applicata su accordo tra le parti  la pena di un anno e tre mesi. L’imputato ha assistito ad una parte dell’udienza in video conferenza dal carcere di Bollate dove è detenuto, e dove rimarrà perché sta scontando l’ergastolo per l’omicidio “delle mani mozzate“, nel quale trovò la morte l’anziana di Cocquio Trevisago Carla Molinari

In Piemonte ci si potrà vaccinare contro il Covid dal medico di famiglia

In Piemonte i vaccini anti Covid-19 passeranno da farmacie e medici di base. Questo grazie a una serie di accordi stipulati dalla Regione e ufficializzati dal governatore piemontese Alberto Cirio. Il piano operativo entrerà a regime con buona probabilità già da a febbraio, non appena sarà disponibile il vaccino Astra Zeneca che può essere conservato in normali frigoriferi e potrà quindi essere  somministrato negli studi dei dottori di famiglia o al domicilio degli assistiti.

Un lascito e una benefattrice anonima: un “regalo” da 1,4 milioni all’Sos Malnate

Chi fa del bene, viene ricompensato. E così l’ Sos Malnate, società che in città da anni lavora per migliorare e offrire servizi alla comunità, ha ricevuto due lasciti molto importanti Sono stati intestati alla Onlus beni per un valore di oltre 1,5 milioni di euro. Il primo è di un’anonima benefattrice, il secondo invece è un appartamento donato dalla signora Anna Maria Butti. «Visto il considerevole importo che non ha alcun precedente nella nostra storia ci vorrà tempo per riflettere sulla destinazione e ci impegneremo per sviluppare progetti di alto valore per la nostra comunità», ha detto Massimo Pedrazzini, amministratore di Sos Malnate

Saronno tra le città più inquinate d’Europa

Lo dice una ricerca spagnola elaborata in collaborazione con diverse Università inglesi. La città degli amaretti si posiziona ad un poco onorevole ottavo posto in Europa per quanto riguarda la mortalità annuale dovuta all’inquinamento atmosferico da polveri sottili le più pericolose per l’organismo umano. I punteggi sono stati calcolati utilizzando un algoritmo che tiene conto dei tassi di mortalità, e degli anni di vita persi a causa di ciascun inquinante atmosferico. Lo studio evidenzia che, se venissero applicate le raccomandazioni dell’Organizzazione mondiale della Sanità, a Saronno potrebbero essere evitati ben 46 decessi all’anno provocati dalle polveri sottili

Vivere a Monteviasco, isolati e in mezzo alla neve. A due anni dall’incidente che ha fermato la funivia che collega la valle con il paesino in montagna ecco come stanno i sei abitanti del borgo. Ce lo racconta Andrea Camurani

La vita su a Monteviasco, lontani dal mondo e nel villaggio innevato

Pochi tetti coi camini che fumano e che si contano quasi sulle dita di una mano perché sono le case dei sei residenti di Monteviasco, che ogni giorno si prendono cura del posto scelto per vivere. È un pugno di case a mille metri rimasto isolato da oltre due anni e oggi ancora sepolto dalla neve. Questa comunità composta da anziani tenaci e combattivi si sta prodigando per preservare ogni particolare, così da tenere il borgo pulito e ordinato, facendolo somigliare ad un’illustrazione fra le pagine di un libro di favole. Una storia che abbiamo raccontato con un video reportage dove parla una delle protagoniste.

Calcio, Serie D; il Varese torna al successo

Turno infrasettimanale per il campionato di calcio di Serie D e vittoria per il Varese che torna a sorridere dopo una serie di sconfitte. I biancorossi passano 3 a 1 sul campo di Borgosesia grazie alle reti di Mapelli, di Balla su rigore, e di Capelli. Momentaneo 1-1 dei padroni di casa con Bramante. Giornata positiva anche per il Legnano che piega 2 a 1 il Fossano con una doppietta di Gasparri. Stesso risultato, ma in negativo per la Caronnese, battuta dal Gozzano, e per la Castellanzese superata dal Sestri Levante.

Restiamo allo sport con l’hockey su ghiaccio perché giovedì sera tornano in scena i Mastini Varese che ospitano i trentini del Pergine sulla pista di Como Casate. In palio punti importanti per la qualificazione  di Coppa Italia.

Il podcast quotidiano di VareseNews lo potete trovare sulle piattaforme:

Spreaker, Spotify

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 20 Gennaio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.