Servizio Civile: tre posti per giovani volontari alla Fondazione Don Gnocchi di Malnate

Il progetto dal nome “Condividere il cammino” sarà al servizio delle persone anziane e vedrà un impegno di 25 ore alla settimana. In totale i posti a disposizione nei centri lombardi saranno quaranta

Fondazione don Gnocchi Malnate

Quaranti posti a disposizione per i giovani che vogliono mettersi a disposizione con il servizio civile. La Fondazione Don Gnocchi offre infatti a ragazzi e ragazze dai 18 ai 29 anni l’opportunità di svolgere un anno di servizio civile accanto a persone con disabilità o a persone anziane nelle proprie strutture lombarde fra cui quelle di Milano, Malnate, Legnano, Pessano con Bornago, Seregno, Salice Terme.

«Si tratta di una straordinaria esperienza di crescita personale e professionale al servizio di persone fragili, già utilizzata in questi ultimi anni da numerosi giovani» fanno sapere i responsabili della fondazione.

I posti a disposizione al “Santa Maria al Monte” di Malnate saranno tre e rientreranno a far parte del progetto dedicato alla terza età Condividere il cammino per ricordare il passato, vivere il presente e progettare il futuro, approvato e finanziato dal Dipartimento per le politiche giovanili e il Servizio Civile Nazionale, che ha l’obiettivo di migliorare il benessere delle persone anziane ospiti delle Residenze Sanitarie Assistenziali o dei Centri Diurni Integrati, incrementando le opportunità di partecipazione, di inclusione e relazione, attraverso la realizzazione di attività ludiche e ricreative.

L’impegno si articolerà in 25 ore settimanali, con un compenso di 439,50 euro mensili e un pasto gratuito al giorno. Le domande vanno presentate tramite SPID esclusivamente sulla piattaforma Domanda on Line (DOL) all’indirizzo domandaonline.serviziocivile.it entro le ore 14 del 15 febbraio 2021.

Le altre sedi del progetto di quest’anno anno, nell’area milanese e lombarda, saranno il Centro “Girola-Don Gnocchi” di Milano (1 volontario), il Centro “S. Maria al Castello” di Pessano con Bornago (1 volontario), il Centro “Ronzoni-Villa” di Seregno (2 volontari e il Centro “S. Maria alle Fonti” di Salice Terme (1 volontario).

Per quanto riguarda la disabilità, invece, il progetto Partecipo quindi sono, approvato e finanziato dal Dipartimento per le politiche giovanili e il Servizio Civile Nazionale, ha l’obiettivo di incrementare il benessere e migliorare la qualità della vita di persone assistite e accompagnate nei Centri Diurni Disabili e nelle Residenze Sanitarie Disabili della Fondazione Don Gnocchi.

In particolare, i volontari in servizio civile affiancheranno gli operatori nelle attività a supporto dei programmi di inclusione e di potenziamento delle abilità – laboratori, attività ludico-sportive, eventi conviviali, e vacanze -, strutturate nel rispetto delle normative di sicurezza previste in questo periodo. Sedi del progetto di quest’anno anno, nell’area milanese e lombarda, saranno il Centro “S. Maria Nascente” di Milano (16 volontari), il Centro “Vismara-Don Gnocchi” di Milano (8 volontari) e il Centro Multiservizi di Legnano (8 volontari).

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 20 Gennaio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.