Elezioni a Busto Arsizio, volti e liste ai blocchi di partenza della campagna elettorale

Per il momento l'unico nome certo di questa campagna elettorale è quello di Amanda Ferrario mentre si attende l'ufficializzazione della ricandidatura di Antonelli. Il Pd rimane fermo su Valentina Verga

elezioni busto

Partiti, liste e movimento di Busto Arsizio sono entrati in una fase calda, in vista del voto amministrativo per il rinnovo della carica di sindaco e del consiglio comunale. Se a destra continua la tattica attendista del sindaco uscente Antonelli che non ha ancora annunciato la sua ricandidatura, a sinistra si fa sempre più profonda la spaccatura tra Pd e 5 Stelle con i secondi che hanno annunciato la candidatura di Amanda Ferrario in una coalizione con Sinistra Italiana e Verdi.

Centrosinistra

Intanto la segreteria cittadina dei Democratici sgombra il campo da altre possibili candidature: «Il nome di Andrea Monteduro non è mai arrivato sul tavolo della segreteria cittadina. Anche il provinciale ha smentito la notizia». Così parla Paolo Pedotti, segretario cittadino del Partito Democratico in merito all’ipotesi di candidare il noto dirigente scolastico, emersa da un articolo di un quotidiano locale.

Chi ha fatto il nome dell’ex-dirigente del liceo artistico di Busto Arsizio come possibile candidato del Pd? Mistero. La direzione cittadina dei Dem ha, invece, confermato la volontà di selezionare uno dei profili che già erano emersi in maniera trasparente (Valentina Verga e Maurizio Maggioni) per costruire l’alternativa in città: «Da lì partirà un percorso per aggregare le forze civiche in modo tale da aprire il partito alle migliori energie della città – prosegue Pedotti -. Ma parlare di coalizione alternativa a quella proposta da 5 Stelle, Verdi e Sinistra Italiana è prematuro, viste le recenti rotture ogni collaborazione con altre forze politiche dovrà essere valutata con attenzione».

Al momento non sono previsti incontri tra i sostenitori di Amanda Ferrario e il Pd: «Loro non ce l’hanno chiesto, noi decideremo il da farsi nei prossimi direttivi» – conclude Pedotti confermando la posizione attendista in cui è finita la sezione cittadina dal giorno in cui è stata ufficializzata la candidatura della dirigente dell’Ite Tosi e consulente del Ministro dell’Istruzione.

Centrodestra

Sul fronte opposto Lega e Fratelli d’Italia continuano a guardarsi a distanza, in attesa di una formalizzazione della ricandidatura da parte del sindaco uscente Emanuele Antonelli. La base di partenza della coalizione di centrodestra è quella classica: Fratelli d’Italia, Forza Italia e Lega ma i malumori sia in casa Lega che in casa Forza Italia covano sotto la cenere. La posizione del partito di Berlusconi, infatti, fino ad ora non è emersa con chiarezza: chiedono di contare di più ma i rapporti di forza li mettono, ormai, al terzo posto di una coalizione che tira molto verso destra.

Liste civiche e Italia Viva

Tutti si chiedono cosa faranno, invece, le liste civiche Busto al Centro di Gianfranco Bottini, Gianluca Castiglioni e Gigi Chierichetti e Busto Grande con Matteo Sabba. Al momento emerge una certa distanza tra la lista capitanata da Matteo Sabba e il sindaco Antonelli che proprio lui e il suo gruppo spinsero verso Palazzo Gilardoni cinque anni fa. Busto al Centro si chiama fuori e punta (per ora) ad un candidato proprio: «Al momento sono più d’uno i possibili candidati ma tutto dipenderà da quando si andrà al voto: abbiamo uno scenario per giugno e uno per settembre/ottobre» – spiega Gianfranco Bottini.

Infine c’è Italia Viva che a Busto Arsizio esprime un consigliere comunale, Massimo Brugnone, ed è coordinata da Davide Boniotti: «Siamo rimasti positivamente sorpresi dalla candidatura di Amanda Ferrario che, lo diciamo senza problemi, è un buon candidato sindaco verso il quale non abbiamo nessuna preclusione – commenta il coordinatore cittadino -. Per il momento il nostro gruppo è in una fase di dialogo a 360 gradi. A parte la destra di Fratelli d’Italia e Lega, siamo disponibili ad un’interlocuzione con chiunque». Al momento, però, non ci sono stati contatti con la dirigente del Tosi mentre è in corso un dialogo con Forza Italia: «Abbiamo parlato con alcuni esponenti di Forza Italia, abbiamo anche delle idee su un possibile candidato sindaco ma per il momento non c’è nulla di concreto».

La mappa con le ipotesi in campo

Orlando Mastrillo
orlando.mastrillo@varesenews.it

Un cittadino bene informato vive meglio nella propria comunità. La buona informazione ha un valore. Se pensi che VareseNews faccia una buona informazione, sostienici!

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 02 Febbraio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.