Varese ingabbiato dall’Imperia: i liguri passano 1-0 a Masnago

Una rete di Gnecchi decide una sfida ruvida e con pochissime occasioni; biancorossi spuntati, ospiti più cinici. Si ferma a cinque la serie positiva della squadra di Rossi

calcio città di varese imperia

Si ferma dopo cinque giornate e 11 punti la striscia positiva del Varese di Ezio Rossi, costretto al semaforo rosso dall’Imperia sul campo di Masnago (0-1). Uno stop forse ingiusto – lo 0-0 sarebbe stato più adeguato al match – ma figlio di una gara in cui i biancorossi non sono mai riusciti a creare vere occasioni da rete.

Galleria fotografica

Varese - Imperia 4 di 35

Merito della difesa avversaria (bravo Scannapieco) sempre ben piazzata ma anche mancanza del reparto avanzato varesino, privo dello squalificato Balla: l’apporto di Minaj, Capelli e Otelé, pure volenterosi, è stato inferiore al solito mentre in avanti Dellavedova è apparso ancora in difficoltà. L’Imperia invece è sembrato più cinico, anche furbo nel gestire l’extra calcio – proteste continue, scintille tra avversari – e forse ha aggiunto un po’ di nervosismo nelle fila varesine che alla fine si è fatto sentire.

Il gol decisivo, invece, è il classico episodio: tiro (ben scoccato) di Gnecchi dopo un calcio d’angolo e palla che si infila in una marea di gambe biancorosse e nerazzurre per riemergere senza deviazioni né respinte nell’angolo basso alla destra di Siaulys, apparso incolpevole. La tempistica della rete – era il 25′ della ripresa – ha lasciato il Varese con poche carte in mano perché la serie di sostituzioni era già iniziata, e così l’Imperia è riuscito a gestire il finale che si è fatto via via più rovente anche per il comportamento del tecnico ospite, Alessandro Lupo.

L’allenatore – dopo una lunga serie di scintille – è stato espulso (insieme a Neto Pereira, probabilmente incolpevole) ma dall’esterno della recinzione ha proseguito nel proprio show fatto di urli e indicazioni fino a quando, al fischio finale, alcuni esponenti del Varese hanno perso le staffe. Verso Lupo è stata scagliata una bottiglietta di plastica mentre l’intervento degli agenti di Polizia ha evitato faccia a faccia ulteriori. Un pessimo finale in cui, certo, la reazione dei varesini coinvolti è stata eccessiva ma in cui il comportamento di Lupo è sembrato inqualificabile.

Ora i biancorossi proveranno a recuperare qualche energia – oggi in molti sono apparsi stanchi e del resto il Varese sta giocando due volte a settimana – perché domenica c’è un’altra partita attesa e difficile, la trasferta a Caronno Pertusella. I rossoblu oggi sono stati travolti in Val d’Aosta dal PDHAE (4-0) e questo rivaluta anche il pareggio di domenica del Varese; di certo però al “Comunale” ci saranno di fronte due formazioni desiderose di riscatto.

CALCIO D’INIZIO

La presenza di Gabriele Quitadamo nell’undici iniziale è la principale novità alla lettura delle formazioni al “Franco Ossola” dove è ospite l’Imperia di mister Lupo. Ezio Rossi conferma il modulo consueto, con il trio Otelé-Capelli-Minaj alle spalle di Dellavedova che riprende il posto da titolare. Assente lo squalificato Balla, l’altra novità Rinaldi comincia dalla panchina. Sul fronte dei nerazzurri liguri tengono a sedere il temuto Sancinito e si affidano a un 4-4-2 in cui l’estroso Capra e Donaggio sono le punte avanzate.

IL PRIMO TEMPO

Cronaca per la verità piuttosto scarna a Masnago, basti pensare che per registrare un corner bisogna attendere la mezz’ora (sono due consecutivi per l’Imperia). In avvio si vedono piuttosto diversi cartellini gialli per una partita che fin da subito appare maschia e complicata da dirigere per il signor Sassano di Padova (arbitraggio che lascerà qualche dubbio ma sicuramente difficile visto il comportamento dei giocatori).
Il Varese gioca meglio nella prima parte, poi gli ospiti prendono campo e per un po’ dirigono il gioco; di palle-gol però non se ne vedono e l’unico sussulto arriva sul finale del primo tempo con un passaggio morbido di Gazo per Minaj che però colpisce debolmente.

LA RIPRESA

Il copione non cambia e i due portieri restano sostanzialmente inoperosi anche perché Minaj (12′) è ancora moscio quando dovrebbe cercare la soluzione di forza. Al 20′ Rossi si gioca la carta Ebagua per un Dellavedova insufficiente ma 5′ dopo la partita cambia direzione: palla respinta dalla difesa su corner, Gnecchi si coordina e colpisce in diagonale e trova il corridoio giusto per battere Siaulys inutilmente proteso a destra. Il Varese inserisce Rinaldi e Negri (Mamah era già in campo) ma pur manovrando non riesce a scardinare lo schieramento ospite. Anzi, Paripinel e Mapelli – sempre positivi – devono chiudere qualche ripartenza pericolosa. Al 33′ un fischio dubbio dell’arbitro per fallo di Negri interrompe un’azione che stava per essere chiusa da Mamah, poi lo stesso Negri va in gol due volte a gioco però già fermo.

Si arriva agli ultimi minuti, Ebagua fa volume ma dal fumo non esce l’arrosto, ai biancorossi manca qualche tiro da fuori mentre a bordo campo c’è il cinema. Lupo e Neto Pereira vengono espulsi ma il brasiliano se ne va tranquillamente mentre l’allenatore ligure si apposta dietro alla rete e sembra taratolato. Finirà a muso duro, come detto. In campo invece di sussulti non ce ne sono e l’Imperia si premia con tre punti che lasciano l’amaro in bocca al Varese.

VARESE – IMPERIA 0-1 (0-0)

MARCATORE: Gnecchi (I) al 25′ st

VARESE (4-2-3-1): Siaulys; Quitadamo (Polo dal 37′ st), Mapelli, Parpinel, Marcaletti; Romeo, Gazo (Rinaldi dal 35′ st); Otelé (Mamah dal 16′ st), Capelli, Minaj (Negri dal 30′ st); Dellavedova (Ebagua dal 20′ st). All. Rossi. A disp.: Lassi, Nicastri, Snidarcig, Aprile.
IMPERIA (4-4-2): Dani; Malltezi, De Bode, Scannapieco, Gandolfo (Cassata dal 14′ st); Martelli, Giglio, Grandoni, Gnecchi; Donaggio (Di Salvatore dal 28′ st), Capra (Sassari dal 47′ st). All. Lupo. A disp.: Palmieri, Fazio, Minasso, Virga, Fatnassi, Sancinito.
ARBITRO: Sassano di Padova (D’Ottavio di Roma2 e D’Alessandris di Frosinone).
NOTE. Giornata tiepida e serena, terreno in non buone condizioni. Ammoniti: Quitadamo, Grandoni, Gandolfo, Gazo, Otelé, Ebagua. Espulsi: Neto Pereira (vice allenatore Varese) e Lupo (allenatore Imperia). Calci d’angolo: 3-4. Recupero: 0′ e 6′.

Damiano Franzetti
damiano.franzetti@varesenews.it

VareseNews è da anni una realtà editoriale, culturale e sociale fondamentale per il territorio. Ora hai uno strumento per sostenerci: unisciti alla membership, diventa uno di noi.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 24 Febbraio 2021
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Varese - Imperia 4 di 35

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.