Blitz dei Mastini ad Appiano: vittoria ai rigori e serie sul 2-0

Partita infinita sul ghiaccio dei Pirati: dopo il 2-2 dei regolamentari firmato dai difensori (De Biasio e Schina), il Varese vince con i gol di Cordin e Piroso negli shootout. Semifinale più vicina, sabato il primo "match ball"

mastini varese hockey 2021 foto Munerato

Ancora equilibrio, ancora maratona, ancora una vittoria del Varese. I Mastini centrano l’obiettivo di vincere ad Appiano nella gara2 dei quarti di finale playoff IHL, e pazienza se sono serviti i supplementari (infruttuosi) e pure i rigori per il verdetto: l’importante è che la squadra di Devèze abbia messo in tasca anche il secondo punto della serie e che ora abbiano ben tre match ball per qualificarsi alle semifinali.

Partita difficile, dura, quella sulla “strada del vino” altoatesina ma del resto c’era da aspettarsi che per Vanetti e soci non ci fosse un tappeto rosso steso. Bravi i Mastini, però, a interpretare al meglio il match: pochi tiri, tanta difesa, la giusta pazienza nel lasciare sfogare i rivali nella prima fase della gara per poi, pian piano, risalire e colpire. E poi, ai rigori, anche il cinismo di capovolgere l’esito della partita quando tutto pareva perso: a due shootout dal termine infatti l’Appiano conduceva grazie alla rete di Galimberti (con il secondo tiro), ma le ultime due possibilità sono state sfruttate al meglio da Cordin e Piroso mentre Tura ha chiuso la porta a Von Payr ed Engl, consegnando la vittoria ai compagni.

Il tutto senza mezza squadra, perché Devèze ha dovuto rinunciare in tutto a sette uomini tra problemi fisici e impegni di lavoro (out, tra gli altri, anche Xamin e Raimondi), spostando anche Eric Mazzacane in attacco per completare la terza linea in una sorta di ritorno al passato per il veterano giallonero. L’Appiano, dalla parte opposta, ha recuperato anche Tombolato – assente in Gara1 – schierandosi così con i motori ai massimi fin dall’ingaggio iniziale.

LA PARTITA

I Pirati hanno provato subito l’assedio, tirando a ripetizione verso la gabbia di Tura che però ha retto l’urto; addirittura il Varese è arrivato alla prima vera conclusione solo all’8′ con Drolet ma due minuti dopo l’Appiano ha siglato l’1-0 con Von Payr addirittura in inferiorità numerica. Colpiti, i Mastini hanno reagito alla grande con due gol nel giro di 5′ per mano dei difensori: prima una bordata di De Biasio per il pareggio, poi un’azione personale di Schina per l’1-2, con disco rubato agli avversari e rete in uno contro uno davanti a Gaiser.
Nel periodo centrale nuova folata dei Pirates con buona reazione della difesa varesina, ma quando Ilic ha ricevuto una penalità, l’Appiano è arrivato al pareggio con Mair ben appostato nei pressi della gabbia (2-2). Nella seconda metà del drittel i gialloblu di casa sono stati più attivi mentre i Mastini ci hanno provato nel finale in superiorità senza però muovere il punteggio. Nel finale qualche recriminazione di marca varesina per una irregolarità non rilevata ai danni di Marcello Borghi con successiva penalità-beffa a Vanetti.

E le reti bianche sono rimaste tali nel terzo finale, quando il numero complessivo delle conclusioni è diminuito e anche i portieri non hanno dovuto inventarsi miracoli almeno fino al 54′ quando Gaiser si è superato su Drolet e Pietro Borghi mantenendo così il risultato di parità. Brividi nell’ultimissimo scampolo di gioco per una penalità a 8″ dalla fine – per interferenza – a Tura che ha costretto il Varese a iniziare l’overtime con l’uomo in meno. Buona però la difesa dei Mastini che poi, in parità numerica, hanno provato a calare il jolly (assist di Cordin appena troppo lungo per Marcello Borghi).
Il match si è così deciso ai rigori: Galimberti è stato il primo a segnare dando il vantaggio all’Appiano ma gli ultimi due tiri hanno ribaltato il risultato: 2-3 Varese e serie sul 2-0 per i Mastini. Missione compiuta e appuntamento a sabato sera a Como, per gara-3.

HC EPPAN APPIANO – MASTINI VARESE 2-3 d.t.r.
(1-2; 1-0; 0-0. 0-0. 0-1)

RETI: 10.34 Von Payr (A – Matonti), 14.38 De Biasio (V – Gasparini, Ilic), 19.53 Schina (V); 28.38 Mair (A – Galimberti, Dowd).
RIGORI. Appiano 1/5 (gol Galimberti); Varese 2/5 (gol Cordin e Piroso)

APPIANO: Gaiser (Paller); Matonti, Gamper, Hofer, Unterrainer, Dellagiacoma, Spitaler; Von Payr, Lancsar, Mair, Critelli, Tsurkan, Spoegler, Engl, Galimberti, Dowd, Tombolato, Stauder, Oberrauch. All. Lefebvre.
VARESE: Tura (D. Bertin); Schina, De Biasio, A. Bertin, Ilic, Payra; Cordin, Vanetti, Piroso, M. Borghi, M. Mazzacane, Drolet, P. Borghi, E. Mazzacane, Gasparini. All. Devèze.
ARBITRI: Cassol e De Col (Fecchio e Wiest).
NOTE. Penalità: A 6′, V 14′. Superiorità: A 1-7, V 0-3. Partita a porte chiuse.

IHL – PLAYOFF – GARA 2 QUARTI DI FINALE

Merano – Alleghe-Merano 0-2 (serie 0-2)
Appiano – VARESE 2-3 (SO) (serie 0-2)
Bressanone – Caldaro 4-5 (OT) (serie 1-1)
Valdifiemme – Unterland 2-5 (serie 0-2)

VARESE – APPIANO, LA SERIE

G1, martedì 16/3: Varese – Appiano 6-5 (1-0 VA)
G2, giovedì 18/3: Appiano – Varese 2-3 SO (2-0 VA)
G3, sabato 20/3: Varese – Appiano
ev. G4, martedì 22/3: Appiano – Varese
ev. G5, giovedì 24/3: Varese – Appiano

Damiano Franzetti
damiano.franzetti@varesenews.it

VareseNews è da anni una realtà editoriale, culturale e sociale fondamentale per il territorio. Ora hai uno strumento per sostenerci: unisciti alla membership, diventa uno di noi.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 18 Marzo 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.