Restano in carcere i tre sudamericani della Mara Salvatrucha

Sono accusati di rapina ed estorsione nei confronti di una coppia di connazionali ai quali avevano detto di essere componenti della temutissima gang salvadoregna. Il Gip ha confermato la misura

carcere

I tre salvadoregni accusati di rapina ed estorsione nei confronti una coppia di loro connazionali con bambino al seguito, rimangono in carcere.

Il fatto è avvenuto su un treno della Milano-Gallarate nel giorno di Pasquetta quando il trio composto da due giovani poco più che maggiorenni e un 30enne con numerosi precedenti penali, hanno minacciato la coppia a bordo del treno dichiarandosi appartenenti della pandilla MS 13, acronimo che sta per Mara Salvatrucha, una gang molto conosciuto in El Salvador per la sua violenza.

Hanno tentato di farsi consegnare 50 euro dai due ma, quando hanno fatto scendere dal treno la donna col bambino trattenendo il marito, questa ha subito avvertito gli agenti della Polfer di stanza alla stazione di Gallarate che è intervenuta immediatamente, arrestandoli tutti e tre.

Il Giudice per le indagini preliminari Stefano Colombo ha interrogato i tre e non ha ottenuto grandi risposte: uno si è avvalso della facoltà di non rispondere mentre gli altri due hanno semplicemente respinto ogni addebito. Per questo motivo l’arresto è stato convalidato e la misura cautelare in carcere confermata.

“Siamo della Mara Salvatrucha, dacci 50 euro”, la Polfer di Gallarate arresta tre latinos sul treno

Orlando Mastrillo
orlando.mastrillo@varesenews.it

Un cittadino bene informato vive meglio nella propria comunità. La buona informazione ha un valore. Se pensi che VareseNews faccia una buona informazione, sostienici!

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 08 Aprile 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.