Da Dante a Jannacci, a Luino torna il Festival della Comicità

Il festival di Francesco Pellicini vede diciassette appuntamenti con grandi ospiti e l'omaggio ai padri del teatro e della canzone milanese. Si parte il 5 giugno con un omaggio a Felice Musazzi

Generica 2020

Si è svolta oggi (venerdì 28 maggio) la conferenza stampa online per il lancio della XV edizione del Festival del Teatro, della Musica e della Comicità delle Terre Insubri 2021, che inizierà il 5 giugno e si concluderà l’11 settembre.

Gli appuntamenti estivi saranno diciassette e andranno ad omaggiare diversi personaggi della cultura. Primo fra tutti Dante Alighieri, in occasione dei 700 anni dalla nascita, ma anche l’attore e fondatore della Compagnia de I Legnanesi Felice Musazzi a cento anni dalla sua nascita e «i padri nobili del teatro e della canzone milanese», ovvero Giorgio Gaber, Enzo Jannacci, Nanni Svampa, Roberto Brivio.

Un percorso culturale che toccherà Varese, Verbania, Lecco, Pavia, Milano e la confinante Confederazione Elvetica, confermando il carattere itinerante di una tra le manifestazioni più apprezzate e longeve del territorio lombardo. «Con Pavia, Cernusco sul Naviglio, Garbagnate Milanese e Abbiategrasso abbiamo chiuso un cerchi a livello di presenza territoriale e questo è motivo di grande orgoglio», racconta Francesco Pellicini, direttore e fondatore del festival. Presenti alla conferenza virtuale molti sindaci del territorio che hanno espresso il loro sostegno all’iniziativa, dimostrandosi molto contenti di poter ospitare questo festival “a casa loro”.

Il calendario, tra gli altri, vede la presenza del celebre scrittore Andrea Vitali, di Alberto Patrucco, Stefano Chiodaroli, Claudio Batta, Norberto Midani e l’artista di strada Marco Raparoli che durante la conferenza hanno dichiarato la loro felicità di tornare a recitare in presenza.

IL CALENDARIO – Qui tutto il programma 

Il Festival prenderà il via da Palazzo Verbania di Luino con la presentazione del libro “Felice di essere Musazzi”, dedicato al fondatore della compagnia teatrale de “I Legnanesi” nel centenario dalla nascita. «Era un bravo attore che ha dato tanto al teatro lombardo e non solo. Questo libro illustra la sua vita fin da quando era bambino», racconta la figlia Sandra. Un evento che si ripeterà anche il 31 luglio, ai Giardini Estensi di Varese. Il 12 giugno e il 19 luglio presso il Castello Visconteo delle due diverse città, verrà omaggiato Nanni Svampa con un concerto cabaret dal titolo: “Ciao Nanni”.

Il 19 giugno a Busto Arsizio presso la Villa Ottolini e il 2 agosto a Verbania presso l’Area Teatro Maggiore, si inscenerà lo spettacolo di teatro canzone “L’ora che volge ‘l disìo, a riveder le stelle”, per omaggiare Dante Alighieri.

Sempre in suo omaggio seguirà un altro spettacolo dal titolo “Ulisse Vs Odisseo” che sarà messo in scena a pochi giorni di distanza uno dall’altro in diverse località: il 3 luglio ad Abbiategrasso presso il Castello Visconteo, il 15 luglio a Lugano in uno spazio suo dedicata all’interno del Long Lake Festival presso il Parco Ciani, e il 17 luglio a Sesto Calende presso la Corte Biblioteca di Palazzo comunale.

Storica la partecipazione di Bellano nel festival che, il 4 luglio, ospiterà presso i Giardini Eliporto il teatro canzone letteratura “Grand tour, giro fantastico sul lago di Como”. L’8 luglio è il momento di “Marchette Scanzonate”, un mix comico con la partecipazione di Stefano Chiodaroli, Alberto Patrucco, Claudio Batta, che si terrà a Garbagnate presso il Parco del Bosco. Locarno farà il suo ingresso nel festival il 10 luglio, presso la Piazza Grande, con il concerto de “I Delfini d’acqua dolce”.

Il 15 luglio a Cerbusco sul Naviglio, nei pressi del Parco Trabattoni, in scena “Roba minima s’ intend”, un omaggio di teatro canzone dedicato alla figura di Enzo Jannacci. «Cerco di portare sul palco quello che ha lasciato ad ognuno di noi. Le sue mille sfaccettature ma un solo cuore. È uno spettacolo che faccio da 13 anni», spiega Stefano Orlandi. L’evento si ripeterà anche nella patria di Dario Fo, a Porto Valtravaglia l’8 agosto presso la Piazza a Lago.

Lavena Ponte Tresa ospiterà il festival il 1° agosto con il teatro comico di strada di Marco Raparoli, mentre Laveno Mombello vedrà Norberto Midani in cabaret presso il Palazzo Perabò Sede Midec. Sarà la città di Baveno a fare da chiusura a questo meraviglioso viaggio nei ricordi, l’11 settembre con “Ciao Signor G.”, un omaggio di teatro canzone a Giorgio Gaber.

Gli eventi, tutti ad ingresso gratuito, saranno organizzati rispettando i protocolli antiCovid (distanziamento, prenotazione obbligatoria, misurazione della temperatura, ecc). Per info e contatti sulle prenotazioni delle singole date di scena si prega rivolgersi agli uffici degli assessorati alla cultura delle città coinvolte.

di
Pubblicato il 28 Maggio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.