Il consiglio comunale sul capannone-torre di Fagnano Olona sarà il 22 giugno ma senza streaming

Critico il comitato di quartiere dei residenti contro l'opera che stigmatizza la scelta di farlo al Castello e senza diretta on line: "Umiliati e calpestati ma ci faremo sentire"

castello visconteo municipio comune fagnano olona

È deciso, il consiglio comunale di Fagnano Olona si svolgerà il 22 giugno prossimo e il comitato “Insieme per il villaggio” annuncia già una mobilitazione dopo aver scoperto che l’assise si terrà al Castello e non nell’aula Magna delle scuole medie come gli ultimi otto consigli, senza streaming.

In quell’occasione, infatti, ci sarà la votazione definitiva per l’approvazione della variante nell’ambito AT tredici, compresa tra via Castigliani e via Marsala, per la realizzazione del capannone-torre da 25 metri che i residenti della zona stanno osteggiando con tutte le loro forze.

«Il consiglio si svolgerà al Castello, presso l’aula consigliare, e non ci sarà nessuna diretta streaming, una scelta che consideriamo grave perché limita la partecipazione dei cittadini. Ci chiediamo quali siano le motivazioni che hanno portato a questa decisione dato che, pur in una situazione migliore, siamo ancora in allerta covid» – scrivono i promotori del comitato in una nota.

Dal 2020 tutti i consigli comunali aperti al pubblico si sono svolti in aula magna proprio per garantire una maggior presenza dei cittadini, cosa non possibile presso l’aula del consiglio del Castello perché molto piccola, mal arieggiata e, pare, senza impianto streaming.

Il comitato fa notare che « C’è una volontà dell’Amministrazione di limitare la partecipazione dei cittadini e del Comitato su un argomento di cui sono direttamente coinvolti?» – si chiedono.

«Se così fosse vorrebbe dire umiliare e calpestare le legittime aspirazioni di partecipazione e di informazione di cui i cittadini hanno diritto, diritto tutelato dalle leggi dello Stato. Del progetto della ditta Farè i cittadini interessati non sono mai stati coinvolti ed informati con tempestività dell’inizio dell’iter amministrativo, partito il 16/06/2020,e ne sono venuti a conoscenza solo pochi mesi fa grazie alla stampa» – concludono.

Infine chiedono «che il Consiglio Comunale si svolga nell’aula magna e con la diretta streaming» e chiamano i cittadini a raccolta per martedì 22 giugno, alle ore 20.30 al Castello, «con l’intento di far sentire forte la nostra voce ribadendo la nostra totale contrarietà all’approvazione del progetto Farè».

Orlando Mastrillo
orlando.mastrillo@varesenews.it

Un cittadino bene informato vive meglio nella propria comunità. La buona informazione ha un valore. Se pensi che VareseNews faccia una buona informazione, sostienici!

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 18 Giugno 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.