Mangia il kebab, non paga e poi riempie di pugni il venditore. Preso 20enne violento a Gallarate

L'episodio lunedì sera in centro città. Il ferito è stato accompagnato al pronto soccorso: ha riportato lesioni e fratture giudicate guaribili in 22 giorni

polizia di stato gallarate commissariato volante

La Polizia di Stato di Gallarate, nella serata di ieri ha rintracciato e denunciato un uomo riconosciuto come autore di un pestaggio a danno di un dipendente di un negozio del centro cittadino.

Gli agenti erano stati contattati da un dipendente di una pizzeria d’asporto, che ha riferito che circa mezz’ora prima un giovane maghrebino aveva ordinato e consumato sul posto un panino al kebab, allontanandosi poi senza pagarlo. Alla legittima pretesa del dipendente del pagamento, l’uomo aveva risposto con una scarica di violenti pugni al volto, continuati anche quando il dipendente è caduto a terra, per poi fuggire verso il centro città.

Gli agenti del Commissariato hanno diramato la descrizione dell’aggressore e poco dopo un altro equipaggio della Polizia di Stato ha rintracciato l’autore in Piazza Risorgimento.

L’uomo, un cittadino tunisino di vent’anni, con svariati precedenti, vecchia conoscenza delle forze dell’ordine, oltre alle similitudini sia nell’abbigliamento che nelle descrizioni morfologiche fornite dalla vittima, presentava evidenti escoriazioni sulle nocche della mano destra.

La vittima, poi, ha confermato che la persona sottoposta a controllo fosse effettivamente il suo aggressore. Il ferito è stato accompagnato al Pronto soccorso, ha riportato lesioni e fratture giudicate guaribili in 22 giorni. Per il ventenne, è scattata la denuncia in stato di libertà per i delitti di insolvenza fraudolenta e lesioni.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 20 Luglio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.