Matteo Della Bordella, nuova avventura in Groenlandia tra kayak e alpinismo

L'alpinista varesino è partito con due compagni di spedizione: affronteranno in totale autonomia 400 chilometri in mare aperto. E poi proveranno a scalare una parete di 1.200 metri

spedizione groenlandia kayak matteo della bordella

Ha preso il via nelle scorse ore la nuova, grande avventura di Matteo Della Bordella, il più conosciuto alpinista varesino, 37 anni, che fa parte del club dei “Ragni di Lecco” di cui è stato anche presidente per qualche tempo.

Della Bordella è ripartito per una terra che è già stata teatro di alcune delle sue imprese più belle e particolari, la Groenlandia, affiancato dallo svizzero Silvan Schüpbach e dal francese Symon Welfringer. Nella “terra verde”, il terzetto di alpinisti ha in programma una spedizione che a grandi linee è simile a quella effettuata sette anni fa (era l’estate 2014) ma che presenta ulteriori difficoltà e che avrà ancora più incognite. (foto in alto: Della Bordella nel corso della spedizione in Groenlandia del 2014)

La prima parte sarà svolta in kayak, ma se nel 2014 il tratto a colpi di pagaia era all’interno di un fiordo, questa volta sarà in mare aperto (sulle acque dell’Oceano Artico) e misurerà circa 400 chilometri. Arrivati a destinazione (la speranza è che ci vogliano 10-12 giorni) Matteo, Silvan e Symon affronteranno la parte più prettamente alpinistica: la scalata di una parete di roccia inviolata alta ben 1.200 metri. Un precedente tentativo americano nel 2017 era andato a vuoto. Poi il ritorno verso la base (il villaggio di Tassilaq dove vive l’alpinista italiano Robert Peroni), sempre in kayak, e sempre in totale autonomia: i tre avventurieri porteranno con sé sulle piccole imbarcazioni tutta l’attrezzatura necessaria, completa di viveri e suppellettili. Un programma che ricalca spedizioni di altri tempi, in zone del mondo tanto remote quanto sconosciute.

«Non posso nascondere la grande emozione e le grandi aspettative verso questa nuova avventura – ha scritto Della Bordella sui propri profili social – Un sogno nato insieme a Silvan Schüpbach e Symon Welfringer che abbiamo coccolato e preparato, nei minimi dettagli per tutti questi mesi. La destinazione è ancora la Groenlandia, ma la zona è totalmente sconosciuta ed inesplorata». Per preparare la parte di kayak, i tre compagni di spedizione hanno svolto una serie di allenamenti nel mare della Bretagna.

matteo della bordella alpinismo
Le mani di Matteo, ospite in redazione a VareseNews qualche anno fa

Sette anni fa Della Bordella e Schupbach erano in compagnia di Christian Ledergerber e dopo 200 chilometri in kayak affrontarono e conquistarono lo Shark Tooth, parete alta 900 metri. A differenza di oggi, però, sia la parte “acquatica” – che era stata interna a un fiordo – sia quella alpinistica erano relativamente conosciute: i tre tornarono alla base dopo un mese e trovarono il tempo di scalare anche un paio di altre vette nella zona.

Quello con la Groenlandia, per Della Bordella, è un legame molto forte, iniziato nel 2009: in quell’anno effettuò una prima spedizione che gli valse l’assegnazione del “Premio Cassin” per il secondo anno consecutivo. Il kayak è stato presente in un’altra impresa del forte scalatore varesino, quella centrata in Canada – sull’Isola di Baffin – nel 2016.

Ascolta “Matteo della Bordella: Nuova spedizione in Groenlandia” su Spreaker.

Damiano Franzetti
damiano.franzetti@varesenews.it

VareseNews è da anni una realtà editoriale, culturale e sociale fondamentale per il territorio. Ora hai uno strumento per sostenerci: unisciti alla membership, diventa uno di noi.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 15 Luglio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.