Varese News

Disturbi Specifici dell’Apprendimento e ausili compensativi

I Disturbi Specifici dell’Apprendimento hanno un’origine biologica e si tratta di disturbi che si manifestano nelle modalità di apprendimento che interessano alcune attitudini specifiche che devono essere acquisite da bambini e ragazzi in età scolare

scuola

I Disturbi Specifici dell’Apprendimento hanno un’origine biologica e si tratta di disturbi che si manifestano nelle modalità di apprendimento che interessano alcune attitudini specifiche che devono essere acquisite da bambini e ragazzi in età scolare.

L’origine del Dsa presenta alla base delle anomalie a livello cognitivo che sono associate a sintomi comportamentali del disturbo che comprende un’interazione di fattori genetici, epigenetici e ambientali che colpiscono le competenze cerebrali di percepire o processare informazioni verbali o non verbali in modo efficiente e preciso.

Tuttavia, secondo gli studi condotti nel corso degli anni sono emersi rilevanti risultati che evidenziano come i bambini con Disturbi Specifici dell’Apprendimento hanno un’intelligenza nella norma e/o superiore alla norma. Tra le varie capacità emerse è stato riscontrato che essi riescono facilmente ad avere una visione d’insieme, a percepire un’immagine nel suo complesso.

I disturbi specifici dell’apprendimento, che comprendono, tra gli altri, dislessia, disgrafia, discalculia, disortografia e disprassia, comportano la non autosufficienza durante il percorso scolastico in quanto interessano nella maggior parte dei casi le attività di lettura, scrittura e calcolo.

Ecco alcuni software didattici per le funzioni speciali su MondoAusili.it:

Ausili per DSA

The Grid 3 è adatto a persone con varie disabilità per comunicare o controllare l’ambiente esterno. può essere utilizzato con puntamento oculare, attraverso sensori esterni o tramite touch. E’ un dispositivo che risulta essere molto semplice ed intuitivo consentendo di modificare una singola cella o creare un intero nuovo set di griglie, con pochi click. Le modifiche sono più veloci che mai. Il software The Grid 3 è compatibile con i prodotti della gamma “Abilia” che permettono il controllo ambientale dei dispositivi ad infrarossi; è inoltre compatibile con i prodotti della B.J. Adaptaciones. Aggiungendo il dispositivo “Back box”, oltre al controllo degli infrarossi, si ottiene il controllo di dispositivi radio con il modulo Servus.

Clicker 8 introduce tantissime novità rispetto alla precedente versione, una tastiera migliorata con predizione della parola, ulteriori opzioni di personalizzazione delle celle per creare attività di insegnamento specifiche per la CAA, la possibilità, per chi segue il bambino, di poter verificare i vari tentativi effettuati per completare l’attività, le parole utilizzate, statistiche complete sui tempi di utilizzo. Tutto il necessario per creare attività specifiche, che possono essere la composizione di frasi con l’aiuto di immagini accanto alle parole o l’utilizzo di tastiere colorate e semplificate, creare dei libri interattivi con delle storie raccontate dalla sintesi vocale, tutto materiale pensato e studiato per aiutare a sviluppare abilità di lettura e scrittura. Clicker 8 ha diverse modalità di utilizzo, dalla tastiera semplificata con predizione di parola a quelle più organizzate con immagini. La modalità che riguarda il libro interattivo permette all’utente di poter ascoltare le parole clickabili sfogliando le pagine. È presenta anche una modalità per creare mappe concettuali. Ogni griglia ha la sezione analitica che permette all’insegnante di verificare quali parole siano state scritte tramite predizione di parole.

Tramite il software Boardmaker 7, gli insegnanti possono creare, modificare e condividere materiale d’insegnamento con un vasto catalogo di immagini PCS, oltre 45 mila e importare le proprie immagini, create magari con le versioni precedenti del software, o di crearne di nuovo su misura. Le tabelle sono completamente personalizzabili con moltissimi template, già pronti, pensati per la CAA e per studenti di tutte le età. La tabelle create con Boardmaker 7 possono essere stampate a colori o in bianco e nero o integrate in un PDF creato direttamente dal software. E’ possibile importare e utilizzare altre immagini, provenienti ad esempio dallo scanner o realizzate col programma di disegno compreso nel pacchetto. Viceversa i PCS possono essere esportati in altri programmi di impaginazione grafica, per realizzare fogli di lavoro o manuali d’istruzione. Ogni simbolo può essere accompagnato da un’etichetta verbale. Si possono creare anche tabelle interattive utilizzabili anche su iPad oltre che su Windows, Mac e Chromebook.

GECO BES è un sistema integrato per lavorare con gli alunni nelle diverse aree: Autismo, Disturbi dell’apprendimento e altri Bisogni Educativi Speciali. GECO, insieme alla Libreria delle Risorse di materiali pronti e alla App gratuita per lo svolgimento di attività interattive offre a educatori, insegnanti e operatori un sistema integrato per lavorare sull’apprendimento in presenza e a distanza in modo efficace e rispettoso delle caratteristiche individuali. Con i suoi quattro ambienti di lavoro, Quaderni, Libri, Mappe e Web possiede inoltre strumenti utili come il raccoglitore di immagini e la calcolatrice con cronologia e sintesi vocale, GECO aiuta ad apprendere con suoni, immagini, sintesi vocale e mappe, a casa e in classe, anche con la LIM. GECO aiuta inoltre gli operatori, gli educatori e gli insegnanti a produrre materiali da utilizzare nell’ambito dell’apprendimento. Le “Attività” vengono svolte come esercizi dai bambini per stimolare e potenziare le abilità di base. È l’operatore a scegliere quale consegna dare e quali strumenti fare usare all’alunno durante lo svolgimento dell’esercizio. Le Attività possono essere raggruppate in serie: una sequenza di esercizi pensati come percorsi completamente personalizzabili e flessibili.

GECO VoiceCom facilita l’apprendimento perché la sua interfaccia flessibile, semplice e intuitiva riduce il carico cognitivo durante lo studio. Ha quattro ambienti di lavoro principali: Quaderni, Libri, Mappe e Web e  consente un approccio multi-canale alla letto-scrittura, grazie alla possibilità di usare non solo parole ma anche immagini, mappe e suoni. In tutti gli ambienti di lavoro sono disponibili la libreria di oltre 26.000 immagini, espandibile e personalizzabile, e le prime sintesi vocali italiane con voci bambine. Permette di fare una reale didattica inclusiva, perché può essere utilizzato anche in classe, con la LIM o con il videoproiettore, per stimolare l’apprendimento cooperativo, ed essendo integrato con Google Drive, permette sia di mantenere in cloud i propri documenti che di condividerli facilmente con i compagni di classe e gli insegnanti. Oltre agli ambienti principali, sono presenti gli strumenti EXTRA: il raccoglitore di immagini con le immagini magiche e la calcolatrice con sintesi vocale.

Didaboard è una nuova collana di attività pensate specificatamente per i DSA (disturbi specifici dell’Apprendimento)

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 06 Ottobre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.