Alla vigilia dello sciopero arriva l’accordo sindacale alla Mle di Milano Malpensa

L'accordo è stato sottoscritto dall'azienda e dalle sigle Cisl, Uil, Ugl e Flai, con un premio triennale, aumento del ticket restaurant e stabilizzazione di alcuni precari

Malpensa Generiche

Alla vigilia dello sciopero dichiarato dai sindacati di base nel giorno (anche simbolico) del “black friday”, alla MLE-Bcube di Milano Malpensa si è raggiunto un nuovo accordo, sottoscritto dall’azienda e dalle sigle Cisl, Uil, Ugl e Flai.

Fronte del cargo, a Malpensa: un comparto – quello delle merci – in cui c’è una certa conflittualità e anche contrapposizione tra sigle sindacali. «Tutti gli aspetti su cui la Cub Trasporti ha accusato vengono oggi superati dagli accordi che abbiamo firmato» rivendica Gaetano Cannisi, della Fit Cisl.

Cannisi elenca i punti dell’accordo sottoscritto, «dopo otto mesi», mercoledì sera: «I lavoratori avranno un premio di 750 euro in tre anni, a partire da 250 euro a marzo 2022, il resto verrà erogato a marzo dei successivi due anni. Su questo premio si potrà ancora discutere, a fronte dei volumi trattati e dei risultati raggiunti» (oggi Malpensa è in grandissima crescita nel comparto cargo, +30% circa rispetto al 2019).

Secondo punto, il valore del ticket restaurant: «Dal 1° gennaio scatterà l’aumento del valore del ticket di un euro, da 5.26 a 6.26 euro». È un punto, sottolinea Cannisi, su cui c’è stata anche una certa battaglia con la controparte per arrivare al risultato.
«Viene poi aumentato dello 0,5% il contributo per la previdenza integrativa».

Alle contestazioni fatte dal sindacato di base sul precariato, Cannisi contrappone l’accordo per la «assunzione di 25 precari e per il passaggio di lavoratori da part time a full time ove necessario, interveniamo poi per la sistemazione dei livelli raggiunti».

Al cargo c’è una certa competizione tra sigle sindacali, in particolare tra il sindacato di base da una parte (con una forte presenza di Cub Trasporti) e il sindacato confederale dall’altra. In questo caso lo schema di contrapposizione non è esattamente questo, perché la Cgil non ha sottoscritto l’accordo firmato mercoledì sera. Resta una quota di polemica interna: «Di fronte a quel che la Cub va in giro a raccontare, noi abbiamo ottenuto risultato e superato i motivi che portano allo sciopero, che la Cub hanno comunque confermato».

Roberto Morandi
roberto.morandi@varesenews.it

Fare giornalismo vuol dire raccontare i fatti, avere il coraggio di interpretarli, a volte anche cercare nel passato le radici di ciò che viviamo. È quello che provo a fare a VareseNews.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 25 Novembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.