Albert Oehlen e gli artisti a lui affini, al LAC di Lugano

L’esposizione sul pittore e collezionista tedesco è un’occasione per scoprire grandi autori poco noti in Italia: soprattutto americani, ma anche francesi

Arte - Mostre

Ancora fino al 20 febbraio 2022 è presente al secondo piano del Museo LAC a Lugano una mostra nella quale il pittore tedesco Albert Oehlen, artista influente del panorama contemporaneo, affianca a una serie di sue opere diversi dipinti e sculture di altri autori, con nomi tutto sommato poco noti in Italia. Vi è inoltre una sorpresa, per gli amanti dei musei del genere Madame Tussauds.

Tra gli interessanti va segnalato Willem de Kooning (1904-1997) un artista dell’espressionismo astratto americano che ebbe una certa pulsione verso l’action painting, pur rimanendo di fondo un pittore attento alla figura, destrutturata nelle sue parti essenziali.
Tra gli altri statunitensi a Lugano c’è Duane Hanson (1925-1996) con la sua geniale scultura di “uomo con walkman”, una figura in poliestere che è distinguibile da una persona in carne ed ossa solo se vista molto da vicino, creando un certo disagio. C’è Paul McCarthy (1945) con una delle sue sculture provocatorie, sia per il soggetto che per i materiali utilizzati. Infine ci sono le figure femminili della giovane Birgit Megerle (1975) ed i quadri “superrealisti” dell’anglo-americano Malcom Morley (1931-2018). All’inizio del percorso espositivo è presente inoltre un dipinto con i tipici colori brillanti di Ed Paschke (1939-2004), artista di Chicago con origini polacche.

Tra i tedeschi, sia pur naturalizzato francese, c’è Johan Roempler detto “Jever” (1889-1967) un pittore, illustratore e grafico, amico del padre di Oehlen e conosciuto in Francia durante la prigionia nella Seconda Guerra Mondiale. Tra i nativi francesi è invece presente l’eccellente Eugène Leroy (1910-2000) un artista che creò superfici di pittura molto spesse, con un evidente senso plastico, tra l’astratto ed il figurato. Sia pur non semplice nel suo linguaggio, Leroy è forse il più interessante tra gli autori presenti a Lugano.

Museo d’Arte della Svizzera Italiana – MASI | LAC
Piazza Bernardino Luini, 6
Lugano (CH)
Orari:
martedì, mercoledì e venerdì 11-18
giovedì 11-20
sabato, domenica e festivi 10-18

di
Pubblicato il 13 Dicembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.