Il latte di Varese finirà nel gorgonzola

Mentre Latte Varese cerca imprenditori interessati alla continuità, i fornitori della filiera si stanno rivolgendo ad altre realtà del settore. Attesa a giorni la nomina del commissario

Animali varie

«Se i produttori che ci conferivano il latte si orienteranno verso altri marchi, hanno tutte le ragioni per farlo, perché il latte fresco non può stare lì ad aspettare». Franco Donato, direttore generale della cooperativa agricola Latte Varese, continua a incontrare interlocutori – l’ultimo questa mattina -interessati al destino dello storico marchio varesino. «In questi due ultimi anni – spiega Donato – ho avuto oltre dieci incontri, ma senza esito. Credo in questa azienda e continuo a sperare in una soluzione positiva».
Nel frattempo i dieci produttori rimasti fedeli fino all’ultima goccia di latte, si stanno guardando intorno per cercare di salvare il salvabile di un’annata disastrosa sul fronte dei crediti. Una parte conferirà il latte a due grandi aziende del settore lattero caseario, di cui una produttrice di gorgonzola. Era una scelta prevedibile e per alcune aziende agricole della provincia, soprattutto le più piccole, forse l’unica praticabile. Lo scoperto con Latte Varese per alcuni produttori ammonta a diverse decine di migliaia di euro, un mancato ricavo che fa già sentire le sue ricadute su tutta la catena di fornitura.
«Alcuni sono andati via giustamente per soldi – sottolinea Donato – ma sono sicuro che se dovesse esserci un’opportunità concreta ritornerebbero perché senza i produttori di questa provincia il Latte Varese non esiste».

La produzione è dunque sospesa dal 7 dicembre e non essendoci al momento alcun candidato a rilevare l’attività, la società è in liquidazione coatta e in attesa della nomina di un commissario. «Noi servivamo 170 supermercati in provincia di Varese – conclude Donato – e i nostri prodotti erano molto richiesti per la loro qualità. Ecco perché credo nella rinascita di questo marchio».

La centrale “Latte Varese” chiude i battenti. “Ci hanno lasciato soli”

I produttori del Latte Varese e la corsa contro il tempo per “piazzare“ la mungitura

 

Galimberti e Perusin in visita all’impianto del Latte Varese: “La nostra solidarietà ai dipendenti”

Gadda (Italia viva) sulla fine del Latte Varese: “Gravi responsabilità politiche”

Michele Mancino
michele.mancino@varesenews.it

Il lettore merita rispetto. Ecco perché racconto i fatti usando un linguaggio democratico, non mi innamoro delle parole, studio tanto e chiedo scusa quando sbaglio.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 09 Dicembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.