Marco Colombo: “Ha vinto la politica che parte dal basso”

Il coordinatore della Lista "Progetto Civico per la Provincia di Varese" commenta i risultati delle elezioni provinciali e annuncia la nascita di un progetto "safe.it" che coinvolge sindaci e amministratori

Marco Colombo Daverio provincia di Varese

Un successo netto quello di Lega e Progetto Civico nei piccoli Comuni, quelli fino a tremila abitanti.  È su questo aspetto che vuole concentrarsi Marco Colombo, sindaco di Daverio, e coordinatore della Lista “Progetto Civico per la Provincia di Varese“, con il sindaco di Angera, Alessandro Paladini Molgora.

«Queste elezioni hanno messo in luce oggi più che mai che non c’è nulla di certo. Quella del Partito Democratico è stata la lista più votata ma credo siano stati danneggiati dall’essersi sparpagliati al loro interno. I piccoli comuni ci hanno premiato e crediamo di sapere il perché: oltre 150 amministratori ci hanno dato fiducia in queste piccole realtà, circa 30/40 comuni. Questo è chiaramente il vero risultato, a prescindere dal voto ponderato, perché per me un voto è una testa, un cuore, la volontà di esserci, di poter esprimere la propria convinzione. La vera politica deve sempre partire dal basso.

Non avendo radicamento nelle grandi città, ci siamo basati sulla rete di rapporti nella “provincia profonda”, quella dei piccoli/piccolissimi comuni, dove siamo stati tra i più votati, in alcune sezioni addirittura i più, con mia grande soddisfazione e non stupore. Questa iniziativa che voleva essere un punto di riferimento politico per il mondo civico dei nostri territori, ha raggiunto il proprio obiettivo, eleggendo in consiglio provinciale un nostro rappresentante: Marco Magrini. Per questo voglio ringraziare tutti coloro che ci hanno votato e ci hanno dato fiducia permettendoci di essere presenti in consiglio Provinciale».

Marco Colombo annuncia che presto verrà convocato un incontro pubblico a Villa Recalcati per ascoltare istanze, proposte e progetti. «Noi vogliamo collaborare con tutti – conclude Colombo – Ci sono sfide enormi da affrontare, si pensi ai bandi europei, al Pnnr, e a tutto ciò che può contribuire a far ripartire la nostra economia. Ci siamo già attivati e con alcuni sindaci abbiamo fatto partire una rete che abbiamo chiamato “Safe.it” acronimo di “sindaci amministratori federalisti europei. impresa e territorio”. Un progetto che non ha nulla di politico ma che vuole essere il motore della ripartenza economica della nostra provincia. Tutti possono aderire e contribuire con le proprie idee, indipendentemente dall’appartenenza politica. Il nostro obiettivo è sostenere il made in Italy e il nostro territorio».

 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 19 Dicembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Viacolvento

    Ritengo inappropriato riferirsi ad una “politica che parte dal basso” per elezioni di secondo grado, dove il “basso”, ovvero i cittadini elettori, non hanno votato.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.