Tamponi, Come funziona il drive through di Gorla Maggiore

Dopo i recenti problemi alla viabilità e le lunghe attese, alcune informazioni utili in merito all'accesso al punto tamponi di Gorla Maggiore

coronavirus tamponi

È stato inaugurato lo scorso 13 dicembre e, da allora, ha ricevuto migliaia di persone, convocate da ATS per un accertamento della loro positività o meno al Covid-19. Ci riferiamo al punto tamponi di Gorla Maggiore, situato in via Sole Nicola, nell’area ex TSG, ora sede della Protezione civile locale.

L’organizzazione c’è, i volontari anche, ma qualcosa non è girato per il verso giusto e hanno iniziato a crearsi problemi.

A raccontarlo è il sindaco, Pietro Zappamiglio: «Purtroppo sembra non siano risultate chiare le regole di accesso all’area: nel centro sono previsti 800 tamponi giornalieri, ma tutti sono correlati alla convocazione di ATS, che invita al controllo della positività persone rientranti in determinate categorie, come personale scolastico o chi ha terminato un periodo di quarantena, ad esempio. Hanno invece iniziato a presentarsi singoli cittadini intenzionati ad effettuare un controllo del proprio stato di salute attraverso un tampone, ma senza la convocazione da parte delle Autorità sanitarie: questo ha causato forti rallentamenti, perché le persone si mettevano in fila, ma poi, all’ingresso, venivano mandate via. Ciò inevitabilmente aveva ripercussioni sulla velocità di accesso al centro. È importante che arrivi a tutti il messaggio che è inutile presentarsi senza una chiamata ufficiale: è una perdita di tempo per chi si reca al centro inutilmente, per chi vi lavora e per chi è invece regolarmente in fila. Se tutti rispettiamo le regole, il centro tamponi funzionerà in modo efficiente e rapido».

IL DISAGIO ALLA VIABILITÀ

L’afflusso di persone senza prenotazione non ha causato rallentamenti soltanto all’attività dei sanitari e all’organizzazione dell’hub – a causa del respingimenti di chi non era stato convocato da ATS – ma anche alla viabilità. Nella giornata di venerdì, infatti, i residenti in zona e chi si trovava di passaggio per Gorla Maggiore hanno visto il traffico impazzito a causa del numero di auto giunte nei pressi dell’hub.

Ore di attesa per un test molecolare a Gorla Maggiore, viabilità in tilt attorno al centro tamponi

«Si è creato un vero e proprio disagio per tutti e devo veramente ringraziare per il grande lavoro di squadra che è stato fatto – tiene a sottolineare il Primo cittadino, che racconta – Oltre ai ventidue membri della Protezione civile, sempre presenti all’hub, sono intervenuti diversi consiglieri comunali che, insieme all’Ufficio tecnico comunale, hanno dato un importante supporto alla Polizia locale nella gestione di quel traffico straordinario. In questo momento di ferie per tante persone, la macchina comunale è intervenuta con prontezza. Davvero grazie a tutti. La situazione adesso è decisamente migliorata: se passerà il messaggio di raggiungere il drive through soltanto con la convocazione di ATS in mano, non avremo più problemi».

Di seguito alcune informazioni utili sul centro di Gorla Maggiore:

ACCESSO AL PUNTO TAMPONI

L’attività si svolge da lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 15, con modalità drive through. L’accesso è consentito solo con prenotazione da parte di: Medici di Medicina Generale, Pediatri di Libera Scelta, Medici di Continuità Assistenziale, USCA – Unità Speciali di Continuità Assistenziale, Medici competenti, Operatori ATS o all’interno della sorveglianza riservata a studenti e personale scolastico.

L’ingresso è da via Sole Nicola, area ex TSG ora sede della Protezione Civile, mentre l’uscita è da via Togliatti.

RISPETTO DELL’ORARIO DELLA CONVOCAZIONE

Al fine di contenere le code e ridurre il tempo di attesa per l’esecuzione del test, l’utenza è invitata a rispettare scrupolosamente l’orario indicato nella convocazione. Il massimo anticipo consentito non può superare i 15 minuti.

Per maggiori informazioni:

https://www.asst-valleolona.it/punto-tamponi-a-gorla-maggiore-in-modalita-drive-through/

Santina Buscemi
santina.buscemi@gmail.com

Amo raccontar dei paesini, dove la differenza la fanno le persone comuni che si impegnano in piccole associazioni. È di loro che scrivo..e mi emoziono sempre un po'. Anche questo è VareseNews.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 28 Dicembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.