A Gavirate il posteggio si paga con lo smartphone

L'amministrazione ha installato nuovi parcometri che consentono il pagamento attraverso una apposita app. Una decisione pensata soprattutto per favorire chi lascia la macchina al lago

parcheggio con app

A Gavirate il parcheggio si paga con lo smartphone. L’amministrazione comunale ha installato dei nuovi parcometri che consentono il pagamento con mezzi digitali attraverso una “app”apposta, la “myCicero”. 

Il sindaco Silvana Alberio e la giunta hanno optato per una tecnologia, diffusa in oltre 200 città italiane, che permette  di attivare e terminare la sosta direttamente dallo smartphone, pagando oltre la sosta minima i soli minuti effettivi di utilizzo, superando così la necessità di avere monetine per il pagamento a parcometro. 

Gli automobilisti devono scaricare l’app e registrarsi al sito: una volta parcheggiata l’auto,  si attiva la sosta direttamente dallo smartphone, indicando la targa dell’auto, la zona (se si ha il GPS attivo viene riconosciuta automaticamente), ed impostando la durata desiderata. Alla scadenza della durata impostata, l’app provvederà ad addebitare all’utente i minuti effettivi di parcheggio. Nel caso invece sia necessario rimanere più del previsto, non c’è bisogno di tornare all’auto per prolungare la durata della sosta: basta modificarla dal proprio smartphone. 

« Questo metodo di pagamento lo abbiamo introdotto pensando in particolare al parcheggio al lago – spiega il vicesindaco Massimo Parola – Chi raggiunge la nostra sponda, per trascorrere momenti di svago, può posteggiare in tranquillità senza l’ansia del ticket che scade. L’app che abbiamo scelto è moto diffusa per cui pensiamo che, soprattutto turisti e i visitatori occasionali, potranno trovare molto utile il sistema che permette di pagare alla fine della sosta. È possibile, dunque, lasciare la macchina a Gavirate e poi concedersi del tempo libero sul lago, magari fermandosi a pranzo a Biandronno o allungando i propri piani, senza temere di ritrovarsi la multa».

Chi non ha lo smartphone può utilizzare comunque la piattaforma chiamando un numero dedicato per la gestione della sosta tramite telefonata. 

Il sistema è già attivo e gli agenti della Polizia Locale sono dotati di un dispositivo, con cui possono effettuare il controllo della sosta attiva direttamente tramite il numero di targa dell’auto, senza bisogno di esporre nulla nel veicolo. I metodi di pagamento messi a disposizione da myCicero vanno dalla carta di credito (Visa, Mastercard o American Express), a Satispay (tramite collegamento al proprio conto corrente), al Paga con PostePay, o anche  il contante, grazie alla rete di più di 45.000 punti vendita Mooney presenti sul territorio italiano. 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 26 Gennaio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.