Il Polo delle Libertà dopo l’elezione di Longhini: “Una decisione per il dialogo, ma la nostra appartenenza è al centrodestra”

I contenuti del comunicato firmato da Domenico Battaglia, commissario di Forza Italia, Luca Boldetti, capogruppo del polo delle libertà in consiglio comunale e Simone Longhini, presidente della commissione attività produttive

Generica 2020

A conclusione della commissione attività produttive che ha eletto presidente Simone Longhini, i rappresentanti, in consiglio e nella città, del Polo della Libertà hanno ribadito la spiegazione della loro scelta.

«A seguito dell’apertura pubblica dei capigruppo di maggioranza alla minoranza sul tema delle commissioni consiliari, il Polo delle Libertà, dopo un confronto con i propri alleati da cui è emersa l’unanime decisione di dare libertà di scelta ai gruppi, ha ritenuto di accettare la Presidenza di uno di questi organismi interni al Consiglio Comunale –  spiega il comunicato firmato da Domenico Battaglia, commissario di Forza Italia, Luca Boldetti, capogruppo del polo delle libertà in consiglio comunale e Simone Longhini, presidente della commissione attività produttive – La decisione vuole essere una dimostrazione di come l’attività amministrativa e politica, anche a livello locale, può essere svolta all’insegna del dialogo e non dei toni urlati e del muro contro muro. Il particolare momento che stiamo vivendo, con una crisi sanitaria ancora in corso e con le difficoltà economiche e sociali che anche a Varese si stanno facendo sentire, chiede a tutti proprio questo, attraverso una consapevole assunzione di responsabilità che porti ad affrontare e provare a risolvere i problemi quotidiani dei nostri concittadini».

Una scelta che non li mantiene però saldamente nel centrodestra, secondo quello che loro stesso affermano: «La nostra salda appartenenza al centrodestra non è mai stata, non è e mai sarà in discussione, anche perché senza la nostra presenza politica ed elettorale il centrodestra, di cui Forza Italia è fondatore a livello nazionale, semplicemente non esisterebbe. Proseguiremo con l’impegno di sempre nel cercare di costruire una seria alternativa di governo ad un’amministrazione in cui non ci riconosciamo ma con cui non intendiamo sottrarci ad un confronto, nel rispetto dei ruoli e nell’interesse della città, a partire dalle prossime sfide amministrative, come il bilancio di previsione, la revisione del Pgt e la messa a terra dei fondi del Pnrr»..

«Ribadiamo infine  – concludono i tre rappresentanti del polo delle libertà – Come le principali decisioni nell’ambito della coalizione di centrodestra dovranno essere prese d’intesa tra le forze che ne fanno parte, avvalendosi della capacità di sintesi che da sempre riconosciamo a Matteo Bianchi».

Stefania Radman
stefania.radman@varesenews.it

Il web è meraviglioso finchè menti appassionate lo aggiornano di contenuti interessanti, piacevoli, utili. Io, con i miei colleghi di VareseNews, ci provo ogni giorno. Ci sosterrai? 

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 25 Gennaio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.