La Liuc di Castellanza entra nel metaverso con una UN-conference fuori dagli schemi

Martedì 7 giugno 2022, dal vivo e nelle aule virtuali. Talenti, imprenditori, docenti e ospiti d’eccezione all’evento straordinario della Business School che diventa luogo di esplorazione in logica open

Metaverso e Realtà virtuale

UN-Conference, è l’evento straordinario della LIUC Business School per scoprire e costruire nuovi modelli e approcci Open all’apprendimento attraverso un format non convenzionale. Appuntamento martedì 7 giugno 2022 dalle ore 9.00 presso l’Auditorium della LIUC per una giornata ricca di micro eventi con diversi momenti di relazione e confronto.
Aperta anche la modalità di partecipazione: mattina, pomeriggio o giornata intera; in presenza oppure in streaming e metaverso.

Creare e diffondere valore attraverso i contenuti, è l’obiettivo di questa giornata di esplorazione condivisa con talenti, imprenditori, docenti e ospiti d’eccezione che porteranno il loro contributo in speedtalk e successivi tavoli di lavoro (6 la mattina e altrettanti il pomeriggio) dal nome suggestivo, open world cafè, ai quali i partecipanti potranno accedere dal vivo o a distanza attraverso le virtual room del metaverso, incentivando l’interazione e il dialogo su temi specifici.

Tra gli speakers della mattina, Virginia Stagni, talent director per il Financial Times, prima italiana ad aver vinto il premio Europe Grand Prize Winner; il fisico Federico Benuzzi per il quale l’apprendimento oscilla tra giocoleria e intelligenze multiple; Jeffrey Schnapp, professore Ordinario a Stanford, fondatore e direttore del metaLAB (at) Harvard e co-direttore di Facoltà del Berkman Klein Center for Internet and Society presso l’Università di Harvard. E ancora: Ombretta Rausa, HR di Louboutin, Luca Lattuada, direttore Risorse Umane di Esselunga, Alberto Frausin, presidente di Federdistribuzione per il tema del rapporto con il territorio.

Riflettori accesi anche sul valore dell’integrazione e dell’apertura all’altro con Eraldo Affinati, scrittore e insegnante che, insieme alla moglie, ha fondato la Penny Wirton, una scuola gratuita di italiano per immigrati; con Vera Gheno, sociolinguista, che avrà molto da dire sull’utilizzo delle parole al femminile, e con Monica Ghirelli, presidente di Basking Team per progetti di sport inclusivo.

Conoscenza, curiosità, pensiero, cultura, territorio, sostenibilità, i temi degli speed talks della mattina. Storia, letteratura, scienza, cultura, management, tecnologia, quelli del pomeriggio, con altri speakers autorevoli e interessanti, a cominciare da Stefano Massini la cui Lehman Trilogy è stata tradotta in 15 lingue e rappresentata in tutto il mondo, portata in scena da registi come Luca Ronconi e Sam Mendes, premio Oscar. E poi Riccardo Larini, Learning Engineer della Scuola europea di Tallin e Claudio Bartocci, professore di Fisica e Matematica per contributi sull’apprendimento tra tecnologia e strumenti di pensiero.

Su incertezza e complessità il professor Massimiliano Serati, Francesca Locatelli CSM Manager Italy di Vodafone e molti, molti altri ancora. Senza dimenticare tecnologia e intrattenimento per aiutare le aziende a comunicare con la Generazione Z di cui si occuperà Marco Dodaro. Modera l’evento Rosalba Reggio, responsabile web Tv Il Sole 24Ore.

“Molte delle imprese con cui collaboriamo stanno affrontando un ripensamento radicale dei processi di apprendimento organizzativi e individuali. La sfida è quella di stimolare quella learning agility che può fare oggi la differenza in termini competitivi”, dichiara Raffaele Secchi, Dean della LIUC Business School. “Pensiamo che il nostro ruolo come Business School sia quello di creare occasioni di contaminazione tra esperienze differenti, in una logica aperta al confronto e all’ascolto reciproco. Ecco perché abbiamo pensato di organizzare una Un-conference, un momento volutamente non convenzionale, da vivere non come trasferimento di saperi già acquisiti, ma come condivisione di provocazioni e stimoli capaci di suscitare qualche riflessione e, perché no, anche qualche sano dubbio rispetto alle certezze che spesso guidano le nostre decisioni”.

La giornata dedicata all’Open Learning offre uno spazio e un tempo per confrontarsi, contaminarsi e imparare ad apprendere. Al centro dell’evento il filone di ricerca che trova la propria finalità nel monitorare, indagare e comprendere i nuovi processi di apprendimento – sia individuali sia organizzativi – che coinvolgono imprese, territori e relativi ecosistemi.

L’appuntamento si colloca nell’anno del trentennale della LIUC e si propone di fare cultura, oltre a trasmettere l’essenza di una Business School snella, agile, che punta su un’offerta sempre più tailor – made, incentrata sui reali bisogni dei clienti. Sponsor dell’evento sono: Eni Joule, Esselunga, Zambon, Louboutin, CreationDose insieme a LaboratoryZed, LIUC Alumni.

Per informazioni e iscrizione: https://unconference.liucbs.it/

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Pubblicato il 25 Maggio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.