Elicottero e volontari per spegnere l’incendio nei boschi di Golasecca

Il rogo scoppiato sabato sera: i vigili del fuoco hanno evitato che arrivasse alle abitazioni. Nella mattina di domenica le operazioni di spegnimento completo, rese complicate dalla natura del terreno, ripido e poco accessibile

Generico 08 Aug 2022

Una notte di lavoro per contenere le fiamme, poi al mattino l’ultimo “assalto” al fronte del fuoco, con tanto di intervento dei mezzi aerei. È intenso il lavoro dei vigili del fuoco e dei volontari dell’Antincendio Boschivo, per contrastare e spegnere definitivamente l’incendio nei boschi tra Golasecca e Coarezza di Somma Lombardo, scoppiato nella serata di sabato.

Nelle prime ore i vigili del fuoco hanno aggredito il fronte dell’incendio soprattutto dal lato di un paio di abitazioni sparse isolate, per escludere ogni rischio alle persone. Sull’altro versante, verso la valle del Ticino, sono stati impegnati i volontari dell’antincendio boschivo: nella notte sono stati proprio i volontari di Golasecca a lavorare per primi per contenere le fiamme.

Poi al mattino di domenica le squadre hanno aggredito il fronte del fuoco, anche con l’appoggio di un elicottero antincendio che ha effettuato una serie di lanci d’acqua a partire dalle 7.30. «La difficoltà principale è operare su terreno scosceso e poco accessibile ai mezzi» spiegano i volontari AIB. Intorno a metà mattina di domenica le fiamme sono spente ma prosegue la bonifica dell’area dell’incendio: sono una trentina gli uomini e le donne impegnate, dai distaccamenti AIB di Sesto Calende, Vergiate, Magenta e Arsago Seprio. I vigili del fuoco assicurano supporto con autobotti.

L’area interessata è in territorio di Golasecca, verso Coarezza (frazione di Somma Lombardo), sul lato più vicino alle ripide pendici della valle del Ticino. Tutta l’area di bosco e pineta in questa zona è stata di frequente interessata da incendi anche negli ultimi anni, in particolare nei periodi di siccità, anche invernale.
Non è ancora possibile fare una stima esatta dell’aerea interessata.

Roberto Morandi
roberto.morandi@varesenews.it

Fare giornalismo vuol dire raccontare i fatti, avere il coraggio di interpretarli, a volte anche cercare nel passato le radici di ciò che viviamo. È quello che provo a fare a VareseNews.

Pubblicato il 14 Agosto 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.